Articoli su Notizie

Notizie »

Cuba esige che il Governo degli Stati Uniti punisca i veri terroristi

Canciller Bruno Rodríguez Parrilla

Nota del Ministero degli Esteri cubano sull’inserimento di Cuba, da parte degli Stati Uniti, nella lista degli Stati patrocinatori del terrorismo internazionale: Il 18 agosto, il Dipartimento di Stato ha inserito Cuba, per la trentesima volta, nella fittizia lista degli “Stati patrocinatori del terrorismo internazionale”, con l’unico proposito di screditare il nostro paese e di continuare a giustificare la politica crudele e respinta di blocco contro Cuba.

Notizie »

Capitale libica sotto bombardamenti della NATO

otan

Da mezza settimana portavoci dell’auto-denominato Consiglio Nazionale di Transizione (CNT) si aggiudicano importanti conquiste territoriali nelle zone di Bazh, Gananat ed Ahamada, come a Zlitane, ma i portavoci ufficiali libici li smentiscono. Ugualmente assicurarono che stringono il cerchio su Tripoli, mentre funzionari statunitensi affermarono che i giorni di Gheddafi sono contati.

Notizie »

Facebook: minacce di morte contro la leader studentesca cilena Camila Vallejo

p camila vallejo

Minacce di morte in Facebook. Tale Marcos Flores Conejeros, ha creato un evento in Facebook invitando ad assassinare la leader studentesca cilena Camila Vallejo (foto). Al momento della rimozione della pagina avevano “aderito” ben 24 persone. Camila Vallejo ha preferito restare sul merito: “Sebastián Piñera non governa in nome di tutti i cileni ma solo per conto della Confindustria”.

Notizie »

Giovani cileni sorpassano la leadership dei partiti

Francisco (Pancho) Villa

I giovani superarono i vizi e la leadership dei partiti politici per fare del Cile un paese differente, dove loro hanno la rotta del nuovo destino, assicurò il cantautore Francisco (Pancho) Villa. In dichiarazioni alla stampa, durante la sua recente visita a Cuba parte dell’elenco della “Serenata della fedeltà”, serata dedicata al compleanno del Comandante in capo, Fidel Castro, Villa si riferì al ruolo da protagonista della gioventù nel risveglio di una coscienza sociale, dopo vari anni di letargo.

Notizie »

ONU: Cuba reitera su appoggio all’Argentina per le Malvine

Islas Malvinas

Cuba riaffermò oggi nelle Nazioni Unite il suo appoggio al legittimo diritto dell’Argentina nella disputa di sovranità relativa alla questione delle Isole Malvine. La confermazione di questo appoggio è stata espressa questo martedì dal rappresentante permanente di Cuba davanti all’organizzazione mondiale, Pedro Nuñez Mosquera, parlando in una sessione del comitato di decolonizzazione dell’ONU. Il diplomatico sottolineò che questo arcipelago australe, occupato dalla Gran Bretagna, costituisce parte inseparabile del territorio nazionale argentino e reiterò che la posizione cubana al riguardo è molto chiara: le Isole Malvine sono e continueranno ad essere argentine.

Notizie »

Antonio Guerrero risalta la forza della ragione e della verità

Antonio Guerrero

La verità non potrà mai essere taciuta, la ragione non potrà mai essere distrutta, manifestò in un messaggio divulgato oggi qui l’antiterrorista cubano Antonio Guerrero, incarcerato negli Stati Uniti da quasi 13 anni. Nella comunicazione agli assistenti al III Incontro Giovanile Internazionale di Solidarietà coni Cinque, cioè lui, Gerardo Hernandez, Fernando Gonzalez, Ramon Labañino e Renè Gonzalez, il lottatore critica il silenzio sulla loro causa. Quando uno legge la stampa di questo paese o quando uno osserva alcuni dei suoi canali di televisione si domanda perché non si è parlato mai del nostro caso, ha manifestato Antonio nel testo letto da suo figlio maggiore che si chiama come lui.

Notizie »

Ucraina raccoglie firme per liberazione dei Cinque cubani

cinco-heroes

Rappresentanti di diverse organizzazioni politiche e sociali dell’Ucraina consegnarono oggi all’ambasciatore cubano Felix Leon Carballo, 40 mila firme raccolte nella campagna europea “Un milione di firme per la libertà dei Cinque”. In una cerimonia solenne, sotto al busto dell’Eroe Nazionale cubano Josè Martì, situato nei giardini della missione cubana in Ucraina, hanno partecipato anche attivisti della solidarietà con Cuba e del Comitato Nazionale per la libertà dei Cinque. I presenti esposero le loro ragioni per aver dato la loro firma ed esigere al presidente statunitense, Barack Obama, la liberazione di Gerardo Hernandez, Renè Gonzalez, Ramon Labañino, Fernando Gonzalez ed Antonio Guerrero.

Notizie »

Resistenza honduregna organizza ricevimento per Manuel Zelaya

Manuel Zelaya

La resistenza honduregna cominciò a mobilitarsi oggi per tutto il paese per ricevere all’ex presidente Manuel Zelaya sabato 28 maggio, al suo arrivo all’Aeroporto Internazionale di Toncotin, alle 11 della mattina. Il benvenuto ufficiale si realizzerà nella piazza Isis Obed Murillo, al sud della terminale aerea di questa capitale, ha precisato il vice coordinatore del Fronte Nazionale di Resistenza Popolare (FNRP), Juan Barahona. Il ricevimento sarà un tributo speciale agli honduregni ed alle honduregne assassinati dopo il golpe militare in giugno del 2009, ha affermato.

Notizie »

Raúl presiede la sfilata del Primo Maggio a Santiago di Cuba

Raúl presiede la sfilata  del Primo Maggio a Santiago di Cuba

Il Generale d’ Esercito Raúl Castro Ruz, Primo Segretario del Comitato Centrale del Partito Comunista di Cuba, presiede nella Città Eroina, la celebrazione del giorno Internazionale dei Lavoratori. Con Raúl, Presidente dei Consigli di Stato e dei Ministri, si trovano Lázaro Expósito Canto, membro del Comitato Centrale e Primo Segretario del PCC nella provincia, altri dirigenti del Partito, e del Governo e delle organizzazioni politiche, giovanili e di massa.

Notizie »

Giovanni Paolo II rimase impressionato da Fidel Castro nel viaggio a Cuba nel 1998

Giovanni Paolo II rimase impressionato da Fidel Castro nel viaggio a Cuba nel 1998

Tarcisio Bertone, Segretario di Stato vaticano, in un libro-intervista del quale l”Osservatore romano’ oggi anticipa alcuni stralci. “Fidel Castro manifestò anche un sicuro affetto per il Papa che, lo ricordiamo, era già malato. Giovanni Paolo II mi confidò che forse nessun capo di Stato si era preparato alla visita di un Papa in modo tanto accurato. Aveva letto le encicliche e i principali discorsi e persino alcune poesie”.