Notizie »

Bolivia 1- Coca Cola 0

Molti si vantano di affermare che l’economia non ha nulla a che vedere con la politica. Insistono nello spiegare l’economia come una scienza esatta, come l’ingegneria, in cui un insieme di strumenti tecnici, quasi magicamente, ed a volte per inspiegabili cause neutrali, finiscono per definire il modo più efficace per organizzare una società. Parlare di politica quando si discute di economia sembra una bestemmia per quegli acerrimi difensori del paradigma egemonico. Così, l’economia la presentano come una questione di esperti in cui il popolo, e pertanto la politica, non possono dare il loro parere.

Notizie »

“Abbiate fiducia! Ritorneremo!”

Dava la sensazione che, una volta lanciato il grido di allarme durante il primo trimestre dell’anno in Guinea Conakry, c’era molto poco fare contro l’Ebola. Alla fine dei conti, ci sono stati compiacenza, morosità, se non silenzio in quasi ciascun angolo del mondo. La reazione è stata ritardata. Questo sì, fino a quando l’infezione virale si è diffusa in Liberia, Sierra Leone, Mali e, soprattutto, ha contagiato cittadini “del primo mondo” od ha minacciato di addentrarsi nella geografia della “civiltà.”

Notizie »

Gli Stati Uniti hanno pagato milioni di dollari in previdenza sociale a nazisti ed a guardie della SS

Jakob Denzinger

Decine di sospetti di essere criminali di guerra nazisti e guardie delle SS hanno guadagnato milioni di dollari provenienti della previdenza sociale degli Stati Uniti, dopo essere stati espulsi dal paese, ha rivelato una recente investigazione di The Associated Press (AP). I pagamenti, finanziati dai contribuenti statunitensi, sono fluiti attraverso una breccia che ha dato al Dipartimento di Giustizia federale la forza necessaria per persuadere i sospetti di nazismo affinché abbandonassero gli Stati Uniti. Se lo facevano, o semplicemente fuggivano prima di essere deportati, potevano mantenere le loro prestazioni della previdenza sociale, come dimostrano alcuni registri interni del Governo Federale degli Stati Uniti.

Notizie »

Contributo impressionante di Cuba nella lotta contro l’Ebola, afferma The New York Times

Cuba offre quello che è necessario con urgenza maggiore nel combattimento contro l’Ebola: medici professionisti disposti a soddisfare i pazienti, ha sottolineato oggi un editoriale pubblicato nel quotidiano statunitense The New York Times. Con il titolo “L’impressionante contribuzione di Cuba nella lotta contro l’Ebola”, l’influente giornale spiega che il panico che ha generato l’epidemia attorno al mondo non ha prodotto una risposta adeguata da parte delle nazioni che hanno la capacità di appoggiare.

Notizie »

Dichiarazione del Vertice Straordinario dell’ALBA-TCP sull’Ebola

I paesi membri dell’Alleanza Bolivariana per i Popoli della Nostra America–Trattato di Commercio dei Popoli (ALBA-TCP), riuniti a L’Avana, il 20 ottobre 2014, in occasione del Vertice Straordinario per affrontare l’epidemia dell’Ebola. Profondamente preoccupati per la catastrofe umanitaria in Africa Occidentale causata dall’Ebola, che è stata considerata dall’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) come “emergenza di

Fidel Castro: L’ora del dovere

Fidel Castro

Il nostro paese non ha ritardato neanche un minuto a dare risposta agli organismi internazionali davanti al sollecito di appoggio per la lotta contro l’epidemia brutale, scoppiata in Africa Occidentale. È quello che ha fatto sempre il nostro paese senza escludere nessuno. Già il Governo aveva impartito le istruzioni pertinenti per mobilitare con urgenza e rinforzare il personale medico che prestava i suoi servizi in quella regione del continente africano. Alla richiesta delle Nazioni Unite abbiamo dato ugualmente una risposta rapida, come si è fatto sempre davanti ad un sollecito di cooperazione.

Notizie »

John Kerry ringrazia Cuba per la sua contribuzione nella lotta contro l’Ebola

John Kerry

Il segretario nordamericano di Stato, John Kerry, ha trasmesso questo venerdì la sua gratitudine a Cuba per il suo aiuto nella lotta contro il virus dell’Ebola, un messaggio raro tra i due paesi, che non hanno relazioni diplomatiche. Il capo della diplomazia statunitense ha parlato nel dipartimento di Stato davanti al corpo diplomatico straniero accreditato a Washington, per lanciare un nuovo appello per la mobilitazione mondiale contro l’epidemia.

Notizie »

Cresce la cifra di persone senza tetto negli USA

Ogni anno nella città di New York, ci sono 100.000 abitanti che non hanno una casa per dormire. Come registra il gruppo Coalition for the Homeless, (Coalizione per i senza tetto), tutte le notti 38.000 newyorchesi dormono nei rifugi della città; includendo 16.000 bambini e 8.000 adulti. Benché molti di più dormano in strade e spazi pubblici, come chiarisce lo stesso gruppo.

Fidel Castro: Quello che non si potrà mai dimenticare

Ieri, domenica 12 ottobre, in mattinata, l’edizione domenicale in Internet del The New York Times —organo di stampa che in determinate circostanze segnala modelli sulla linea politica più conveniente agli interessi del suo paese—, ha pubblicato un articolo che si intitolava “Tempo di terminare il bloqueo contro Cuba”; con opinioni di quello che secondo lui, dovrebbe fare il paese.

Notizie »

Vulnerabilità ha facilitato l’assassinio del deputato venezuelano Robert Serra

Il presidente del Venezuela, Nicolas Maduro, ha rivelato oggi elementi che hanno facilitato l’assassinio del deputato socialista Robert Serra e la sua compagna Maria Herrera, commesso il 1° ottobre. In dichiarazioni alla stampa nazionale e straniera, il mandatario ha segnalato che il crimine si è reso possibile ottenendo un punto vulnerabile nel lavoro giornaliero del legislatore, perché hanno comprato Edwin Torres, capo della sua squadra di protezione.