Notizie »

L’ONU scagiona Assad: nessun attacco con sarin in Siria

assad

L’incursione aerea presso il villaggio di Khan Shaykhun, è divenuta tristemente famosa per via del presunto attacco con il gas sarin o con altri armi chimiche, che il cosiddetto ‘Osservatorio siriano dei diritti umani’ ha attribuito alle forze del governo di Damasco; durante l’incontro con i giornalisti, il presidente della Commissione, Paulo Sergio Pinheiro, non ha confermato la versione dei fatti ricostruita subito dopo il bombardamento, ma ha anche dichiarato che al momento si stanno seguendo diverse piste per giungere all’esatta ricostruzione della dinamica. La difficoltà maggiore, è data al momento dal mancato invio dell’ONU di ispettori ed esperti a Khan Shaykhun.

Notizie »

USA blocca investigazione sugli attacchi chimici, afferma presidente siriano

Bashar al Assad

Gli Stati Uniti bloccano le investigazioni sollecitate su un presunto attacco chimico in una località della provincia di Idleb, affermò il presidente siriano, Bashar al Assad, in un’intervista alla catena russa Sputnik, ampiamente divulgata oggi a Damasco. “Abbiamo inviato formalmente una lettera all’ONU, nella quale chiediamo che invii una delegazione per investigare quanto successo a Khan Shaikhoun, ma ovviamente fino al momento non hanno inviata nessuna commissione, poiché Occidente e gli USA hanno bloccato l’arrivo di qualsiasi delegazione”, denunciò il mandatario.

Notizie »

Denunciano assassinio di ex-guerrigliero colombiano amnistiato

Luis Alberto Ortiz

Uno degli ex-guerrriglieri delle FARC-EP amnistiato in virtù dell’accordo di pace è stato assassinato questa settimana, confermò oggi questo movimento colombiano in un comunicato firmato dal comando della zona di transizione situata a Tumaco, nello stato di Nariño. L’ex-combattente chiamato Luis Alberto Ortiz, che recuperò la libertà nell’ultimo mese grazie alla legge di amnistia ed indulto, è stato attaccato con un’arma da fuoco, fatto che gli causò la morte, denunciò la stessa fonte.

Notizie »

Caracas si è vestita di rosso e scommette per la pace

chavista-pa-la-calle-a-defender-revolucion-venezuela-nicolas-maduro-580x356

Un mare umano con camicie rosse si impadronì oggi delle principali strade del centro della capitale per dimostrare la convinzione del popolo venezuelano di difendere la sua sovranità e ripudiare i tentativi di golpe di Stato. Da molto presto, importanti arterie di Caracas si riempiono di gente del popolo, con bandiere rosse e soprattutto, con un sorriso sulle labbra, nonostante i piani destabilizzatori che cercano di rompere la tranquillità cittadina.

Notizie »

Che Guevara: Playa Giron è un simbolo per i popoli oppressi

El-Che-Guevara-580x389

Poco tempo dopo la fallita invasione della Baia dei Porci, il leader guerrigliero Ernesto “Che” Guevara, rappresentando il governo di Cuba, denunciava l’ipocrisia del governo degli Stati Uniti, durante il suo famoso discorso di Punta del Este. Così parlò il Che sugli eventi di Playa Giron

Notizie »

Mélenchon propone entrata della Francia nell’ALBA Bolivariana

Melechon

Il candidato di sinistra alle prossime elezioni presidenziali francesi, Jean-Luc Mélenchon, ha respinto con decisione gli attacchi ricevuti dopo aver manifestato la volontà di avvicinare la Francia all’Alleanza Bolivariana per i Popoli della Nuestra America (ALBA) in caso di elezione alla carica di presidente. Il candidato del movimento France Insoumise ha evidenziato come la sua non sia un’idea campata in aria, dato che la Francia attraverso i propri territori d’oltremare è già membro di organismi regionali come l’Associazione degli Stati dei Caraibi.

Notizie »

Finalmente arrestano in Cile uno stretto collaboratore di Pinochet

ex-jefe-de-seguridad-de-pinochet-580x354

Dopo vari anni di fuga dai tribunali grazie a scuse legali, il colonnello ritirato Cristian Labbè, ex capo di sicurezza di Augusto Pinochet, è stato arrestato per ordine di un giudice. Labbè, anche ex sindaco di un quartiere borghese di questa capitale, integrante della giunta militare di Pinochet (1973-1990) ed uno dei suoi più stretti collaboratori, è accusato dell’applicazione di torture a quattro giovani a Panqguipulli, in Temuco, città del sud del Cile, nel 1973.

Notizie »

Siria denuncia esplosione di armi chimiche provocata dagli Stati Uniti e dai loro alleati

siria-conflicto-guerra-580x304

Centinaia di persone sono morte questo mercoledì dopo un attacco della coalizione internazionale contro un magazzino di armi chimiche dell’Isis a Deir ez Zor, come informa lo Stato maggiore siriano. Tra le vittime mortali dell’attacco diretto dagli Stati Uniti ci sono numerosi civili.

Notizie »

Maduro sottolinea il patriottismo del Venezuela durante il golpe di stato del 2002

manifestacion-bolivariana

Il presidente del Venezuela, Nicolas Maduro, emerse oggi “lo spirito patriota del popolo” tre lustri fa, durante il golpe di Stato contro il leader della Rivoluzione Bolivariana, Hugo Chavez. Nei fatti suscitati dal 11 al 13 aprile 2002 si evidenziò la vocazione nazionalista in difesa della nostra sovranità ed indipendenza, manifestò per mezzo del suo account nella rete sociale Facebook.

Notizie »

Russia vieta all’ONU risoluzione su armi chimiche in Siria

Vladimir Safronov

Russia vietò nel Consiglio di Sicurezza dell’ONU un progetto di risoluzione promosso dagli Stati Uniti, Francia e Regno Unito che cerca di fare pressioni sulla Siria sotto la giustificazione di un ipotetico uso di armi chimiche contro i civili. Oltre a Russia, anche Bolivia votò contro l’iniziativa, mentre Cina, Etiopia e Kazakistan si astennero.