Notizie »

Fidel e Cuba nel cuore del Vietnam

FidelVietnam

Era settembre del 1973, nella provincia di Quang Tri, in Vietnam. La «terra dell’acciaio» emanava ancora odore di polvere da sparo e si sentiva l’atrocità della guerra . I vietnamiti continuavano a combattere per il diritto all’indipendenza ed alla libertà del loro popolo, pero Quang Tri era territorio libero e Fidel, a nome di Cuba, era là per accompagnarli. Fidel fu il primo e unico presidente che visitò il Vietnam in tempo di guerra. Il leader cubano si dichiarò ammiratore della capacità di lotta del popolo vietnamita, capace d’espellere prima i colonizzatori francesi e poi gli invasori nordamericani.

Notizie »

Vladimir Putin a Teheran: “Abbiamo prove inconfutabili che i terroristi preparano attacchi chimici a Idlib”

IranRussiaTurchia

“I terroristi nella provincia siriana di Idlib si preparano ad eseguire delle provocazioni, tra queste l’uso di armi chimiche”. Lo ha dichiarato il presidente russo Vladimir Putin nella conferenza stampa che ha seguito l’importante vertice di Teheran con Rohani e Erdogan sul futuro di Idlib e in generale quello della Siria. “Abbiamo prove inconfutabili che i terroristi stanno preparando provocazioni di questo tipo”, ha detto il leader russo.

Notizie »

L’India depenalizza l’omosessualità in un verdetto storico

india-despenaliza-la-homosexualidad-01-580x364

La Corte Suprema indiana ha nuovamente depenalizzato oggi l’omosessualità in India, cancellando una sentenza del 2013 che dava validità ad una legge britannica di più di 150 anni, che punisce gli atti “contro natura” e criminalizzava con anni di carcere le relazioni tra persone dello stesso sesso.

Notizie »

Un morto e vari feriti per attacco israeliano in Siria

Israel-avión-580x326

Una persona è morta e varie sono state ferite a causa degli attacchi dell’aviazione di Israele nei municipi siriani di Hama e Tartus, ha informato l’agenzia Sana riferendo fonti mediche. “Un cittadino è morto e quattro sono risultati feriti dall’aggressione israeliana”, scrive il mezzo comunicativo citando il direttore dell’ospedale della città di Masyaf, nella provincia di Hama.

Notizie »

Zakharchenko: il delitto eccellente che ha rilevanza globale

Zakharchenko

La scorsa settimana è stato assassinato il leader dell’autoproclamata repubblica del Donestk Aleksandr Zakharchenko. Una bomba in un bar. Modalità da terrorismo. Russia ha accusato Kiev, aggiungendo che tali azioni terroriste complicano, e non di poco, l’attuazione degli accordi di Minsk per una riconciliazione tra le regioni filo-russe e le autorità ucraine.

Notizie »

Washington sta rimanendo senza idee, la teoria degli attacchi con microonde a Cuba è rozza propaganda

trump

Ad agosto 2017 si parlava di “attacchi acustici”, all’inizio di quello stesso anno apparve l’ipotesi di un virus e all’inizio del 2018 si è fatto riferimento solo a commozioni cerebrali senza effetti fisici. Ora è il turno delle onde di microonde.

Notizie »

Il governo del Brasile è costretto ad ammettere: il blocco economico impedisce il pagamento di 40 milioni di dollari al Venezuela

Venezuela

Venezuela è sottoposto a un vero e proprio assedio economico e finanziario. Aspetto costantemente occultato nelle tanto numerose quanto fallaci analisi che pretendono di sovvertire la realtà: ossia indicare come effetto di politiche sbagliate implementate dal governo bolivariano, quei problemi all’economia arrecati principalmente dagli effetti di questo embargo.

Notizie »

Mosca: L’avvertimento su un attacco chimico, pretesto per attaccare la Siria, si basa su fatti concreti

Vasili Nebenzia

Gli avvertimenti di Mosca, circa il fatto che si sta preparando un attacco con armi chimiche in Siria, sono basati su “fatti”, ha precisato il rappresentante permanente della Russia presso l’ONU, Vasili Nebenzia.

Notizie »

Incertezza sul recapito di Ivan Marquez in Colombia

Il leader negoziatore per la guerriglia delle FARC-EP nei dialoghi col governo colombiano a L’Avana, Ivan Marquez, si mantiene in recapito sconosciuto da più di due settimane, fatto che genera incertezza sul futuro degli accordi di pace.

Notizie »

America Latina: la guerra giuridica contro la democrazia

foto: EFE

1 settembre 2016, il Senato brasiliano ha destituito Dilma Rousseff dalla presidenza del paese in un “processo politico” in cui è stata condannata per presunta manipolazione del bilancio pubblico. Tra il 2 novembre 2017 ed il 6 marzo 2018, l’ex presidentessa argentina Cristina Fernandez de Kirchner ha ricevuto tre procedimenti penali, due per presunti reati di corruzione e uno per aver, ipoteticamente, interferito nelle indagini dell’attentato dell’AMIA, avvenuto a Buenos Aires nel 1994.