Notizie »

Qualificano come storica e soddisfacente “Giornata Tutti Siamo Venezuela”

todosvenezuela1

La presidentessa dell’Assemblea Nazionale Costituente (ANC), Delcy Rodriguez, definì oggi storico e soddisfacente la “Giornata Tutti Siamo Venezuela: dialogo mondiale per la pace, la sovranità e la democrazia bolivariana”. Davanti ai più di 200 delegati di 60 paesi all’evento, che termina questo martedì, l’ex cancelliera sottolineò l’impatto favorevole dell’appuntamento nella ricerca di azioni per frenare l’avanzamento imperiale degli Stati Uniti e dei suoi accoliti della destra nazionale ed internazionale.

Venezuela si ribella al petrodollaro e Trump annuncia “l’opzione militare”

Manlio

«A partire da questa settimana si indica il prezzo medio del petrolio in yuan cinesi»: lo ha annunciato il 15 settembre il Ministero venezuelano del petrolio. Per la prima volta il prezzo di vendita del petrolio venezuelano non è più indicato in dollari.

Notizie »

Facebook blocca arbitrariamente in maniera temporanea account della dottoressa Mariela Castro

mariela-bloqueo-1

Mentre l’immensa maggioranza del popolo cubano lavora e lotta per accelerare il recupero davanti ai gravi danni che ha causato l’uragano Irma, durante questo fine settimana la pagina pubblica della direttrice del Cenesex, la Dr.C Mariela Castro Espin, è stata assediata da individui che in modo irrispettoso, villano ed insensibile, scommettono sull’odio mediante insulti, minacce e violenza che in fondo —sotto il manto di codardi attacchi personali—solo pretendono scoraggiare le infinite manifestazioni di affetto e solidarietà, ed intorpidire le numerose iniziative solidali che Cuba riceve dai diversi confini del mondo.

Notizie »

Aprono 35 processi penali per delitti relazionati con l’uragano Irma a Cuba

delitos-huracan-irma-580x406

L’Organo del Lavoro Giuridico del Consiglio della Difesa Nazionale, in sintesi preliminare dopo il passaggio dell’uragano Irma al nord di Cuba, informò che si svolge una battaglia contro i delitti realizzati in forma opportunista contro gli interessi delle persone e dello Stato. Si conobbe che si stabilirono 35 processi penali nei quali le condotte più marcate furono la speculazione e l’accaparramento, le attività economiche illecite, ed in minor misura furti con forza, furti ed oltraggio all’autorità.

Notizie »

Avanza ripristino elettrico a Cuba

servicios-electrico-plaza-f

Il processo di ripristino del servizio elettrico avanza in tutto il paese, assicurò a Cubadebate Jorge Armando Cepero Hernandez, direttore di distribuzione dell’Unione Elettrica. Secondo il dirigente, attualmente già è interconnesso tutto il Sistema Elettro-energetico Nazionale e si incorporarono le principali unità generatrici, eccetto la Guiteras per il grado dei danni causati da Irma.

Notizie »

Intensificano evacuazione delle famiglie cubane davanti alla vicinanza di Irma

cono-trayectoria-irma-3pm-580x330

Con la premessa di evitare perdite umane si intensifica oggi a Ciego de Avila l’evacuazione delle famiglie davanti alla prossimità del pericoloso uragano Irma nei Cayo del nord di questa provincia centrale cubana. Più di 37 mila abitanti delle zone più propense ad inondazioni ed ad penetrazioni del mare si sono trasferiti in abitazioni più confortevoli della comunità od ai 120 centri di evacuazione condizionati per l’occasione.

Notizie »

Giornalista colombiana paga ex funzionario affinché racconti menzogne sul Venezuela

Edgar Sevilla

La giornalista colombiana Claudia Cano pagò un ex funzionario del Servizio Bolivariano di Intelligenza (Sebin) affinché mentisse sul Venezuela come parte della campagna diffamatoria internazionale contro la Rivoluzione bolivariana ed i suoi funzionari. D’accordo con un reportage della multinazionale TeleSur, Cano, del Canale 1 colombiano, pagò otto milioni di pesi colombiani (circa due mila dollari) all’ex integrante del Sebin, Edgar Sevilla affinché parlasse di supposte torture contro attivisti politici carcerati in Venezuela.

Notizie »

Gran Bretagna ritira dalla Siria meridionale le truppe che addestravano i “ribelli”

GranBretagna

Il Regno Unito ha ritirato le proprie truppe dalla base di al-Tanf, nella Siria sud-occidentale, ponendo fine a tutta l’assistenza militare finora fornita ai mercenari affiliati al sedicente “esercito siriano libero”, FSA. Secondo quanto riferisce il quotidiano britannico, The Telegraph, il Regno Unito ha fermato l’addestramento dei sedicenti “ribelli siriani”, riflettendo un crescente riconoscimento tra i principali sostenitori dell’opposizione che il presidente Bashar al-Assad ha la vittoria a portata di mano.