Notizie »

Confermano due nuovi casi di COVID-19 a Cuba, sommano sette pazienti

Francisco Duran

Il direttore nazionale di Epidemiologia del Minsap, Francisco Alberto Duran Garcia, ha informato, nella Mesa Redonda, sulla presenza di due nuovi casi di COVID-19 nel paese. In totale sommano sette le persone diagnosticate con la malattia. In quasi tutti i contagi si mantiene la caratteristica che sono stati per contatto con qualche infettato straniero.

Notizie »

Confermato il quinto caso di COVID-19 a Cuba

ultimo-minuto-1

Diretta dal presidente della Repubblica, Miguel Diaz-Canel Bermudez, ed il primo ministro, Manuel Marrero Cruz, nel pomeriggio di questo lunedì ha avuto luogo un’altra riunione per dare seguito alla situazione del nuovo Coronavirus, nella quale il ministro di Salute Pubblica, Josè Angel Portal Miranda, ha confermato un nuovo caso positivo a COVID-19 a Cuba. Come ha informato il titolare, è un paziente cubano, di 63 anni, residente a L’Avana, municipio di Diez de Octubre, che è ritornato sull’Isola, proveniente dalla Spagna, il passato 8 marzo, i sintomi sono incominciati a manifestarsi l’11 ed è andato al medico il giorno 12, momento in cui è stato ricoverato. Fino ad oggi manifesta sintomi lievi e si sente stabile. Al rispetto il Ministero di Salute offrirà più dettagli nei differenti spazi informativi.

Notizie »

Uno stato in esilio, il Saharawi, dove il deserto è il grande mare prosciugato (1)

saharawi

Non è la prima volta che scrivo del popolo Saharawi, che stimo e rispetto per la sua resistenza e resilienza in condizioni critiche, senza purtroppo aver conosciuto di persona la loro terra. Questa volta presto le mie parole ad una carissima amica, Federica Cresci, che ha fatto una bellissima esperienza partecipando al viaggio “Missione 2020″ dell’Associazione Città Visibili dell’ARCI di Campi Bisenzio, (che collabora con Ban Slout Larbi, il circolo Legambiente Gli Amici del Lago, militanti delle Pubbliche Assistenze, Clowncare M’illumino d’immenso Onlus e dell’Auser) che si occupa di adozioni e sostegno a distanza di bambine e bambini, ragazze e ragazzi, tra i più poveri dei campi profughi nel deserto algerino, indicati dalle Autorità della R.A.S.D. (Repubblica Araba Saharawi Democratica).

Notizie »

Pechino: l’esercito degli USA avrebbe portato il coronavirus in Cina

Zhao Lijian, portavoce del minrex cinese

“Quando c’è stato il paziente zero negli Stati Uniti? Quante persone si sono infettate? Come si chiamano gli ospedali? Potrebbe essere l’Esercito degli USA quello che ha portato l’epidemia a Wuhan? Dovete essere trasparenti! Rendete pubblici i vostri dati! Ci dovete una spiegazione!”, ha scritto questo giovedì il portavoce del Ministero degli Esteri cinesi, Zhao Lijian, nel suo account in Twitter. Il portavoce cinese ha aggregato anche che il direttore dei Centri per il Controllo e la Prevenzione di Malattie (CDC, per le sigle in inglese) degli USA, Robert Redfield, ha ammesso mercoledì, durante il Comitato di Supervisione della Camera di Rappresentanti che qualche statunitense apparentemente è morto di influenza e sono risultati positivi per il nuovo coronavirus nella diagnosi postuma.

Notizie »

Scoperto quarto caso positivo a Cuba di COVID-19

coronavirus-banner-300px

Un cubano residente a Villa Clara è il quarto caso positivo alla malattia COVID-19. Il cittadino è sposato con una boliviana residente a Milano, che è arrivata a Cuba alla fine di febbraio asintomatica, ma stava incubando la malattia.

Notizie »

Cuba protegge le sue missioni diplomatiche all’estero dal Covid-19

APP_Bruno_03-580x330

Il ministro di Relazioni Estere di Cuba, Bruno Rodriguez Parrilla, ha assicurato in Twitter che sia dentro il paese come nelle Ambasciate e Consolati della nazione antillana all’estero, si sono prese le misure necessarie di prevenzione e controllo di fronte al Covid-19. Rispetto alle missioni cubane all’estero, il Cancelliere ha informato che mantengono comunicazione permanente, ed ha ratificato che nelle rappresentazioni diplomatiche non ci sono casi di colpiti dal nuovo coronavirus.

Notizie »

IPK riporta come positivi al COVID-19 tre turisti italiani che si alloggiavano in Trinidad

ultimo-minuto-1

Tre turisti italiani che erano entrati al paese lo scorso 9 marzo ed erano alloggiati in un ostello in Trinidad sono risultati positivi al nuovo coronaviris in esami effettuati dall’Istituto di Medicina Tropicale Pedro Kourì (IPK). da Cubadebate traduzione di Ida Garberi  

Notizie »

COVID-19: Controllo alla frontiera, linea decisiva di vigilanza

aeropuerto-coronavirus-cuba-1-580x382

Aeroporto Internazionale Josè Martì de L’Avana. Entrata al paese ed uscita di viaggiatori verso altri destini del mondo. Una routine normale, quotidiana in questo punto di frontiera della geografia cubana. Solo che in questi giorni, da quando gli allarmi internazionali sono aumentati spaventosamente per la rapida propagazione del COVID-19, lavoratori ed autorità di salute compiono strettamente le misure di vigilanza epidemiologica ed il controllo sanitario internazionale (CSI).

Notizie »

La donna nella società cubana

mujer

In occasione delle celebrazioni del giorno internazionale della donna si è svolto sabato 7 marzo presso la sede dell’Istituto Cubano di Amicizia con i Popoli (ICAP) di Trinidad, nella provincia di Sancti Spiritus, un incontro-dibattito sulla situazione femminile a Cuba. All’incontro hanno partecipato il Direttore dell’Istituto Raul Ruiz Gazcon, Rodolfo Diaz Cadalso Vice Direttore e Andrea Puccio dell’Associazione Nazionale di Amicizia Italia Cuba. Ha introdotto l’incontro Raul Ruiz Gazcon che ha evidenziato l’importanza della donna nella società cubana, ha continuato ricordando che le donne sono state fondamentali nella lotta che ha portato al trionfo della rivoluzione. La donna cubana è stata sempre in prima linea e protagonista nelle vicende storiche dell’isola.

Notizie »

Il Gabo e Cuba: “La prima impressione è stata quella di una commedia”

foto: Steemit

“Prima della Rivoluzione non ho mai avuto la curiosità di conoscere Cuba. I latinoamericani della mia generazione concepivamo L’Avana come un scandaloso bordello di gringo dove la pornografia aveva raggiunto la sua più alta categoria di spettacolo pubblico prima che diventasse di moda nel resto del mondo cristiano.” Gabriel García Márquez È stato nel 1955