Articoli su Stati Uniti

Notizie »

Cinque chiavi geopolitiche per pensare America Latina nel 2020

america-latina-620x400-580x374

Comincia il 2020 e si ravvivano le braci di un 2019 turbolento che è cominciato con un Venezuela sotto assedio, ed è terminato con un golpe di Stato contro il processo di cambiamento boliviano e con Evo Morales come rifugiato politico dei governi del Messico prima, ed Argentina dopo, tutto ciò mentre insurrezioni popolari sfidavano nuovamente il modello neoliberale ad Haiti, Honduras, Ecuador o Cile, alle quali si sommavano le grandi mobilitazioni contro il sistema politico in Colombia.

Notizie »

Catena di hotel Melià vince azione giudiziale negli USA per hotel a Cuba

melia-1

Una giudice statunitense ha deciso di allontanare la catena alberghiera spagnola Melià da un reclamo interposto contro di lei in nome del Titolo III della controversa Legge Helms-Burton contro Cuba, ha informato la rivista Preferente. D’accordo con questa pubblicazione spagnola, specializzata in turismo, la magistrata Cecilia M. Altonaga, dello stato meridionale statunitense della Florida, ha paralizzato ieri un giudizio previsto per il prossimo 10 gennaio nel quale doveva essere analizzato il reclamo di una famiglia sull’uso di uno degli hotel amministrati da Melià nell’isola caraibica.

Notizie »

Migliaia di bambini latini hanno passato Natale in gabbia per ordine di Trump

Il carcere de ICE per bambini migranti in McAllen, Texas

Circa 4000 bambini hanno passato Natale riparati da coperte termiche ed ingabbiati dalle autorità di immigrazione degli Stati Uniti, come parte della politica migratoria stabilita dal mandatario Donald Trump. Un altro migliaio ha celebrato la Notte di Natale con le loro famiglie soffrendo delle inclemenze del tempo in qualche campo di concentrazione per rifugiati, che la stessa amministrazione del presidente Trump ha creato alla frontiera col Messico, ostacolando che arrivino negli Stati Uniti alla ricerca di asilo.

Notizie »

Cuba è pronta per un’eventuale rottura diplomatica con Washington, ma non lo desidera

cossio-entrevista-habana

Il governo di Cuba è “pronto” per un’eventuale rottura delle relazioni diplomatiche con Washington, ma “non la desideriamo”, ha affermato all’AFP il direttore generale per gli Stati Uniti della cancelleria, Carlos Fernandez de Cossio. Dopo mesi di tensioni tra i due paesi, “dobbiamo essere coscienti che questo può aggravarsi ancora di più”, dunque “le persone che si occupano oggi della politica degli Stati Uniti verso l’emisfero occidentale sono persone con condotte e postulazioni molto estreme ed aggressive verso il nostro paese”, ha affermato.

Notizie »

Carone il furioso o l’ira imperiale

Mauricio Claver Carone

Mauricio Claver-Carone è andato via precipitoso e furioso da Buenos Aires. Quello che aveva visto era troppo per la sua prepotenza imperiale. Era arrivato alla capitale argentina dirigendo la delegazione ufficiale degli Stati Uniti alla presa di possesso di Alberto Fernandez e Cristina Fernandez. Ma ha sofferto un attacco di bruciore allo stomaco al sapere della presenza del vicepresidente del governo venezuelano Jorge Rodriguez e dell’ex presidente ecuadoriano Rafael Correa.

Notizie »

Approvano accusa costituzionale contro presidente del Cile

Piñera-580x362

Una Commissione formata da cinque legislatori dei partiti Socialista, Comunista e Democrazia Cristiana, come di Rinnovazione Nazionale ed Unione Democratica Indipendente ha approvato “per tre voti a favore e due contrari avanzare con un’accusa costituzionale presentata contro il presidente Sebastian Piñera, che esige la sua destituzione”. Il testo responsabilizza il mandatario per le reiterate violazioni

Notizie »

La Red Avispa

red

Esibita finalmente nel 41º Festival del Nuovo Cinema Latinoamericano, La Red Avispa (Olivier Assayas, 2019) lascia chiaro, da un’obiettività storica, che i cubani infiltrati in organizzazioni controrivoluzionarie dell’esilio di Miami avevano il diritto di proteggere la sicurezza del suo paese, e fermare così l’onda di attentati terroristi degli anni 90 del passato secolo, sponsorizzati dagli Stati Uniti.

Notizie »

Mark Ruffalo chiede una rivoluzione economica: il capitalismo ci sta ammazzando

Mark Ruffalo

Dopo le sue sette partecipazioni nell’Universo Cinematografico di Marvel, Mark Ruffalo accumula una fortuna stimata in 30 milioni di dollari, una cifra con la quale la maggior parte degli esseri umani può solo sognare. Nonostante, sebbene l’attore gode di un conto in banca invidiabile, non permette che questo colpisca i suoi pensieri su luoghi comuni tali come politica, società e perfino economia, un tema delicato che ha generato dissenso tra gli abitanti degli Stati Uniti durante gli ultimi anni.

Notizie »

“Lavoriamo per il lato oscuro”, dice il proprietario dell’azienda che ha spiato Assange

julian_assange_aus_artwork-only_

Secondo gli ex dipendenti della società di sicurezza spagnola Undercover Global , responsabile della sicurezza dell’edificio dell’Ambasciata dell’Ecuador a Londra fino al 2018, il capo e il proprietario della società, David Morales, si vantava di collaborare con gli Stati Uniti, ha rivelato NDR emittente pubblica tedesca.

Notizie »

Contro la notte oscura, come un golpe d’amore

Fidel-Castro

Sarebbe esploso di indignazione davanti all’assalto dell’oligarchia e dei militari contro il processo di cambiamento nella Bolivia di Evo Morales, seguirebbe giornalmente la lotta popolare che sfida i dettami neoliberali in Cile, che è ritornato, da nord a sud, ai tempi di Salvador Allende, e condividerebbe la verticalità dell’immensa maggioranza dei venezuelani, sotto la conduzione di Nicolas Maduro e sotto l’ispirazione del suo amico affettuoso Hugo Chavez, per non cedere alle appetenze imperiali ed ai suoi lacchè.