Articoli su Stati Uniti

Notizie »

Le battaglie di Girón

Playa-Giron

Il bombardamento si è sentito in tutta la città. Proveniva dall’ovest della capitale. In fretta, i miliziani lasciavano le loro case e cercavano di raggiungere il luogo dove sembrava concentrarsi il pericolo maggiore. Dopo la rottura delle relazioni diplomatiche tra gli Stati Uniti e Cuba, era evidente che la minaccia di un’invasione incombeva sul paese. A L’Avana erano state attivate le misure di sorveglianza. C’erano pezzi di artiglieria installati in luoghi strategici. Negli edifici più alti i miliziani facevano la guardia. Il bombardamento degli aeroporti indicava che l’attacco era iniziato.

Notizie »

Pugilato, militanza, solidarietà, denuncia contro il blocco a Cuba: Lenny Bottai, campione della vita e del riscatto sociale

lenny_bottai-580x661

Un intervista informale tra buoni amici militanti, Lenny Bottai e Federica Cresci, contro il sistema d’informazione malintenzionato e prezzolato del mondo capitalista.
Lenny Bottai: Un blocco criminale e ingiustificato che dimostra che gli USA hanno paura di un modello antagonista che dimostrerebbe, senza vigliaccherie economiche e politiche, cosa significa vivere nel socialismo piuttosto che nel capitalismo. E’ una vergogna che gli organi internazionali, che tanto blaterano di pace e democrazia, permettano che ancora, dopo sessant’anni, sia possibile un abominio simile.

Notizie »

Cosa non vende e non si vende

1

Questo è mio figlio Juany, ha 24 anni. È uno dei tanti giovani cubani che da più di un anno non visitano un teatro, un cinema, né organizzano una giornata in spiaggia o una festa con gli amici. Nel dicembre del 2019 si è laureato come biochimico e biologo molecolare e il suo debutto lavorativo presso il Centro di Studi Avanzati è coinciso con l’inizio della pandemia COVID-19.

Notizie »

Un’altra lotta cubana contro i demoni

Il Dr. Manuel Tejeda, che ha avuto l'idea e il concetto di questo Movimento contro il Bloqueo, a sinistra, e il Prof Carlos Lazo, anche lui uno dei leader di questa iniziativa, che da tempo si batte contro la politica aggressiva del bloqueo.

In quel momento, con l’aiuto dell’avvocato Néstor Rodríguez Triana, di Nueva Gerona, abbiamo lanciato due pagine contro il bloqueo mentre guardavamo con ammirazione altri sforzi di denuncia, come quello guidato da Carlos Lazo, le sue carovane, i suoi ciclisti, i suoi Ponti d’Amore. Successivamente, abbiamo contattato il Dottore in Scienze Manuel Tejeda, che aveva avuto un’idea dal volo alto e tanti carati: andare direttamente ad affrontare il blocco (embargo per le persone di lingua inglese) nei centri del potere politico negli Stati Uniti.

Notizie »

Cuba definisce il rapporto del Dipartimento di Stato sui diritti umani come fuorviante e politicizzato

cossio01-580x369

Nel pomeriggio di questo lunedì, il Direttore Generale incaricato degli Stati Uniti del Ministero delle Relazioni Internazionali di Cuba, Carlos Fernández de Cossío, ha convocato l’incaricato d’affari degli Stati Uniti, Timothy Zúñiga-Brown, e ha comunicato il rifiuto delle accuse fuorvianti e azioni politicizzate che il rapporto del Dipartimento di Stato del 2020 sui diritti umani ha fatto contro Cuba.

Notizie »

The Washington Post: contro ogni previsione, Cuba potrebbe diventare un potenza dei vaccini contro il coronavirus

tomando-presion-para-ensayo-iii-soberana-02-foto-ramon-espinosa-580x391

Il leader cubano Fidel Castro ha promesso di costruire un gigante della biotecnologia nei Caraibi e ha proposto l’idea all’inizio degli anni ’80 con sei ricercatori in un piccolo laboratorio de L’Avana. Quarant’anni dopo, la nazione insulare comunista potrebbe essere all’apice di un progresso singolare: diventare il paese più piccolo al mondo a sviluppare non solo uno, ma più vaccini contro il coronavirus.

Notizie »

Negozio e sepoltura in alto mare

MIGRACION-INSEGURA

Sopravvissero mangiando noci di cocco, topi e lumache per 33 giorni. Piloti della Guardia Costiera degli Stati Uniti hanno raccontato ad EFE che lo scorso 8 febbraio, mentre sorvolavano l’Anguilla Cay in un’ispezione di routine, hanno visto due persone agitando freneticamente le mani tra gli arbusti, palme e rocce. Erano tre cubani. L’imbarcazione con cui hanno cercato di approdare in Florida era naufragata, e sono arrivati a nuoto in quell’isola disabitata dell’arcipelago delle Bahamas.

Notizie »

L’Avana: giovani cubani in una carovana contro il bloqueo

caravana-la-habana3-580x375

Dal molo galleggiante de L’Avana Vecchia, accanto all’Alameda de Paula, è partita questa domenica alle dieci del mattino la carovana contro il bloqueo degli Stati Uniti, convocata dall’Unione dei Giovani Comunisti di Cuba (UJC) per unirsi al mondo nei giorni di solidarietà con l’Isola.

Notizie »

Giornata mondiale: cittadini dei cinque continenti contro il bloqueo statunitense di Cuba

Caravana-contra-el-bloqueo-Italia

In una giornata mondiale lanciata un mese fa dal canale Europa per Cuba, in coordinamento con movimenti e gruppi di solidarietà in diverse parti del pianeta, sabato e domenica si sono svolte carovane di auto e biciclette, raduni, marce e ascesa di montagne, tra le azioni indette per denunciare il bloqueo.

Notizie »

L’iniziativa contro il bloqueo statunitense raccoglie migliaia di firme

L'attivista cubano-americano Carlos Lazo, insieme ai suoi figli e collaboratori, all'inizio di un giro in bicicletta contro il bloqueo statunitense contro Cuba. Foto: Archivio

Ad oggi, più di 21.000 firme sostengono un’iniziativa del progetto “Puentes de Amor” negli Stati Uniti, che esige al presidente Joe Biden di revocare le sanzioni contro Cuba e porre fine al bloqueo statunitense. Il professore cubano-americano Carlos Lazo, uno dei promotori dell’azione, ha sottolineato la portata della petizione, che ora supera le 21.000 firme e “ne vogliamo di più”, ha detto.