Articoli su NATO

Circuito di morte nel «Mediterraneo allargato»

immigrati

I riflettori politico-mediatici, focalizzati sui flussi migratori Sud-Nord attraverso il Mediterraneo, lasciano in ombra altri flussi: quelli Nord-Sud di forze militari e armi attraverso il Mediterraneo. Anzi attraverso il «Mediterraneo allargato», area che, nel quadro della strategia Usa/Nato, si estende dall’Atlantico al Mar Nero e, a sud, fino al Golfo Persico e all’Oceano Indiano.

Notizie »

Mettono in allerta in Venezuela sui rischi dell’entrata della Colombia nella NATO

NATO

Il deputato all’Assemblea Nazionale Costituente (ANC) del Venezuela Juan Carlos Aleman ha messo in allerta oggi sui rischi per la regione dell’entrata della Colombia nella NATO. In un’intervista concessa al programma “Al Aire”, trasmesso da Venezuelana di Televisione, il membro del forum plenipotenziario ha denunciato che con l’entrata dello Stato colombiano alla NATO nella categoria di socio globale, si cerca di imporre posizioni e modelli imperialisti, con l’intenzione di controllare l’America Latina.

Il futuro incerto

Nella sua evoluzione, l’Homo Sapiens, come essere pensante unico tra milioni di specie vive, non ha mai considerato la natura e la ragione della sua esistenza. Dotato della capacità di pensare, si lasciava dirigere da istinti severi. Non sapeva nulla del resto del suo pianeta meraviglioso. Non si sa neanche da quando possiede questa capacità; qualche volta hanno detto che è stato un milione di anni fa o un po’ di più, ma in generale si considera che non sia più di 200 mila anni.

Notizie »

Poroshenko reclama appoggio nordamericano: “La guerra dell’Ucraina è anche degli Stati Uniti”

Durante la sua visita negli USA, il presidente ucraino, Piotr Poroshenko, ha sollecitato a Washington che offra a Kiev aiuti militari urgenti. Benché il presidente degli USA, Barack Obama, avesse promesso somministrare unicamente assistenza non letale a Kiev, Poroshenko ha ricalcato nel suo discorso che questo non sarebbe sufficiente. “Le coperte e gli occhiali da visione notturna sono importanti, ma non si può vincere la guerra con coperte. Uno non può mantenere la pace con una coperta”, ha detto il presidente ucraino.

Notizie »

Pubblicano foto di soldati statunitensi posando insieme a cadaveri afgani

eeuu21

Soldati statunitensi hanno fatto in più di un’occasione nel 2010 delle fotografie insieme ai resti sconquassati di supposti terroristi suicidi afgani, informa questo mercoledì The Los Angeles Time. Il quotidiano afferma che l’Esercito nordamericano iniziò un’investigazione sul caso dopo che il mattutino pubblicasse alcune delle foto, consegnate da un soldato della divisione.

Notizie »

Cuba mette in allerta sulle conseguenze di un intervento in Siria

Bandiera siriana

Cuba ha messo in allerta oggi che una guerra civile in Siria, od un intervento di forze straniere, possono imporre gravi conseguenze per tutta l’umanità ed, in questione, per la convulsa regione del Medio Oriente. Parlando nel dibattito del Consiglio dei diritti umani dell’ONU della nazione araba, l’ambasciatore cubano Rodolfo Reyes, affermò che il suo paese appoggia la ricerca di una soluzione politica alla crisi attuale, con plenum rispetto della sovranità ed indipendenza della Siria.

Fidel riflessioni »

La frutta che non cadde

La frutta che non cadde

Cuba è stata costretta a lottare per la propria esistenza di fronte a una potenza espansionista, ubicata a poche miglia delle coste, che proclamava l’annessione della nostra isola, la cui unica destinazione era cadere nel loro seno come frutta matura. Eravamo condannati a non esistere come nazione.

Fidel riflessioni »

La Pace Mondiale Pende Da Un Filo

La Pace Mondiale Pende Da Un Filo

Ieri ho avuto il piacere di conversare serenamente con Mahmoud Ahmadinejad. Non lo vedevo dal settembre del 2006, più di cinque anni fa, quando visitò la nostra Patria per partecipare al XIV Vertice del Movimento dei Paesi Non Allineati, che si svolse a L’Avana e in cui si elesse per la seconda volta Cuba come presidente di questa organizzazione per il tempo stabilito di tre anni.

Fidel riflessioni »

Cinismo Genocida (Prima Parte)

Cinismo Genocida (Prima Parte)

Nessuna persona saggia, in particolare coloro che hanno avuto accesso alle conoscenze elementari che si acquisiscono in una scuola primaria, può trovarsi d’accordo che la nostra specie, in particolare i bambini, gli adolescenti o i giovani, siano privati oggi, domani e per sempre del diritto di vivere. Nella loro arrischiata storia, non è mai successo agli esseri umani, persone dotate d’intelligenza, di conoscere una simile esperienza. Mi sento in dovere di trasmettere a chi si prende il disturbo di leggere queste riflessioni il criterio che tutti, senza eccezione, siamo obbligati a creare una coscienza sul rischio che l’umanità sta correndo inesorabilmente verso una catastrofe definitiva e totale, quale conseguenza delle decisioni irresponsabili di politici a cui il caso, più che il talento o il merito, ha posto nelle mani il destino dell’umanità.

Fidel riflessioni »

Il ruolo genocida della NATO (Quinta parte)

Il ruolo genocida della NATO (Quinta parte)

“Come alcuni conoscono, nel settembre del 1969, Muammar Al-Gheddafi, un militare arabo beduino di peculiare carattere e ispirato alle idee del leader egiziano Gamal Abdel Nasser, promosse nel seno delle Forze Armate un movimento che fece cadere il Re Idris I della Libia, un paese desertico quasi nella sua totalità e con una scarsa popolazione, situato al nord dell’Africa, tra la Tunisia e l’Egitto.”