Il futuro incerto

“Nella sua evoluzione, l’Homo Sapiens, come essere pensante unico tra milioni di specie vive, non ha mai considerato la natura e la ragione della sua esistenza. Dotato della capacità di pensare, si lasciava dirigere da istinti severi. Non sapeva nulla del resto del suo pianeta meraviglioso. Non si sa neanche da quando possiede questa capacità; qualche volta hanno detto che è stato un milione di anni fa o un po’ di più, ma in generale si considera che non sia più di 200 mila anni.

Oggi si sa che il numero di pianeti con apparenze simili al nostro raggiunge le migliaia di milioni nella stessa galassia dove si ubica il nostro, dentro quello che si denomina universo. Spero di non offendere nessuno per abbordare il tema di quello che siamo o crediamo di essere.

Due giorni fa, il 5 ottobre, il sito web del canale di televisione Russia Today, un mezzo di divulgazione serio, ha pubblicato che Laura Mersini-Houghton, prestigiosa insegnante dell’Università della Carolina del Nord, ha dimostrato che gli enormi buchi neri non esistono, e che la teoria del Big Bang è infondata. Questo, penso, implica un trauma per molte persone che hanno convertito questa teoria in un atto di fede.

La maggiore autorità in questo tema è stato lo scienziato britannico Stephen Hawking, un uomo di meriti eccezionali per la sua consacrazione alla scienza, nonostante una crudele malattia che l’ha obbligato a grandi sacrifici per comunicarsi con gli altri, da quando era molto giovane.

Gli scienziati che più conoscono questi temi si comunicano tra di loro e perfino pubblicano i loro risultati con termini tecnici difficili da comprendere per quelli che non abbiamo avuto il privilegio di nessuna familiarità con questa scienza.

Stephen Hawking si è convertito, con la pubblicazione della “Storia del Tempo”, nell’autore di un libro sull’importante tema, le cui vendite ascesero ad oltre 10 milioni di esemplari. Sicuramente, a parte il suo interesse intrinseco, i principali compratori sono stati i membri della comunità scientifica appassionati allo studio di questi temi trascendenti, che sommano già vari milioni di investigatori eminenti. Farò tutto il possibile  per leggere e comprendere questa opera, mentre il mio attuale compito relazionato con la produzione di alimenti in quantità e qualità sufficienti è prioritario, e questo sforzo può ancora tradursi in un beneficio importante.

È molto quello che ignoriamo e molto poco quello che sappiamo della nostra stessa ignoranza.

Il secondo esemplare di Hawking, “L’universo in un guscio di noce”, scritto secondo lui in un linguaggio più intelligibile per i profani nella materia, l’ho letto ed ho sottolineato molte delle idee che mi hanno interessato di più.

Nella sua evoluzione il genere umano non ha mai avuto né poteva avere un’idea chiara della sua stessa esistenza, perché semplicemente non esisteva, solamente evolveva con lo stesso ritmo di tutto quello che esiste. È una realtà che non è sorta contro nessuno né deve offendere nessuno.

Ogni giorno possiamo imparare qualcosa di nuovo. Aiutare gli altri ed aiutare noi stessi, per quanto possibile.

Ieri ascoltava le dichiarazioni del nuovo Segretario Generale della NATO, ex Primo Ministro della Norvegia, che dal passato 1° ottobre, soli sei giorni fa, ha assunto la nomina. Quanto odio nel suo volto! Che impegno incredibile nel promuovere una guerra di sterminio contro la Federazione Russa! Chi sono più estremisti degli stessi fanatici dello Stato Islamico? Che religione praticano? Dopo tutto ciò, si può godere la vita eterna alla destra del Signore?

Fidel Castro Ruz

7 ottobre 2014

9:30 p.m”.

foto: Roberto Chile

traduzione di Ida Garberi

2 Comentarios

Hacer un comentario
  1. Flavio Carnio

    Come al solito… PIENAMENTE D’ACCORDO !!!

    Responder     
  2. Anna Maria / Fidel

    Fidel è il più grande leader antimperialista della storia

    Responder     

Deja un comentario

Tu dirección de correo electrónico no será publicada. Los campos necesarios están marcados *

*