Articoli su Fidel Castro

Notizie »

Discorso pronunciato da Fidel Castro nel conferire una medaglia a Juan Miguel Gonzales, padre di Elian

02-medalla-juan-miguel-elia

DISCORSO PRONUNCIATO DAL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO DI STATO DELLA REPUBBLICA DI CUBA FIDEL CASTRO RUZ, ALL’INSIGNIRE JUAN MIGUEL GÓNZALES DELLA MEDAGLIA DELL’ORDINE CARLOS MANUEL DE CÉSPEDES, NEL TEATRO KARL MARX, IL 5 LUGLIO 2000, “ANNO DEL 40 ANNIVERSARIO DELLA DECISIONE DI PATRIA O MORTE”

Notizie »

Diaz-Canel: Voi rappresentate la vittoria della vita sulla morte

medicos_italia_cuba-3-1-580x386

Cari compatrioti: Benvenuti alla patria!
Solo alcuni minuti fa è finita la riunione che corrispondeva realizzare oggi nel Gruppo Temporaneo di Lavoro che sta dirigendo le azioni di combattimento alla pandemia, e qui siamo rimasti un gruppo di compagni per partecipare a questo ricevimento a distanza che sarà più intimo quando abbiate trascorso la quarantena; così non abbiamo voluto infrangere tutti i protocolli che ha stabilito il paese per riuscire ad evitare la trasmissione di questa pandemia.

Notizie »

Fidel: “Non è possibile aspettare, perché domani potrebbe essere troppo tardi”

fidel-580x385

Rio de Janeiro, Brasile. Giugno del 1992. La città meticcia e vibrante accoglie una delle riunioni più trascendenti che abbia avuto luogo: la Conferenza delle Nazioni Unite sull’Ecosistema e sullo Sviluppo. Le sue deliberazioni sono cominciate il 3 giugno con esperti e ministri e si sono concluse tra i giorni 12 e 14 coi capi di stato e di governo.

Notizie »

Non rimaneva nessun altra soluzione che quella del 68 e del 95

Saliendo-del-Presidio-Modelo-de-la-Isla-de-Pinos-01

Questo 15 maggio si compiono 65 anni dalla scarcerazione di Fidel e dei suoi compagni del Moncada che erano in prigione nell’antico Presidio Modelo, nella Isla de Pinos. Il giorno era aspettato con ansia dal popolo cubano dal momento in cui era stata approvata la Legge di Amnistia, una vittoria innegabile del popolo cubano che, però, aveva un “gancio” che conveniva al regime.

Notizie »

Fidel Castro: Rivoluzione è consapevolezza del momento storico, è cambiare tutto quanto deve essere cambiato

FidelCubadebate

Rivoluzione è consapevolezza del momento storico; è cambiare tutto quanto deve essere cambiato; è uguaglianza e libertà piene; vuol dire essere trattato e trattare gli altri come esseri umani; significa emanciparci noi stessi e con i propri sforzi; è sfidare potenti forze dominanti dentro e fuori l’ambito sociale e nazionale; è difendere i valori in cui si crede al prezzo di qualunque sacrificio; è modestia, disinteresse, altruismo, solidarietà ed eroismo; è lottare con audacia, intelligenza e realismo; è non mentire mai né violare principi etici; è convinzione profonda che non esiste forza al mondo capace di schiacciare la forza della verità e delle idee. Rivoluzione è unità, è indipendenza, è lottare per i nostri sogni di giustizia per Cuba e per il mondo che è la base del nostro patriottismo, del nostro socialismo e del nostro internazionalismo.

Notizie »

Il Gabo e Cuba: “La prima impressione è stata quella di una commedia”

foto: Steemit

“Prima della Rivoluzione non ho mai avuto la curiosità di conoscere Cuba. I latinoamericani della mia generazione concepivamo L’Avana come un scandaloso bordello di gringo dove la pornografia aveva raggiunto la sua più alta categoria di spettacolo pubblico prima che diventasse di moda nel resto del mondo cristiano.” Gabriel García Márquez È stato nel 1955

Notizie »

60 anni fa, l’immagine del Che che ha percorso il mondo

Che-Guevara-580x336

60 anni fa, nel funerale delle vittime del sabotaggio contro la nave a vapore francese La Coubre nel porto de L’Avana, Alberto Diaz Korda ha captato una delle immagini iconiche della fotografia mondiale. Il viso serio, tremendo, magnetizzatore di Ernesto Guevara si è incrociato con la lente dello straordinario fotografo cubano, quel 5 marzo 1960. Così nacque l’immagine del Guerrigliero Eroico che ha percorso il mondo intero e c’accompagna fino ai nostri giorni.

Notizie »

Quinta de los Molinos: il luogo perfetto per ricordare Maximo Gomez

museo-maximo-gomez-10-580x435

Come ha raccontato il Dottore Honoris Causa Eusebio Leal, alla fine della guerra di Indipendenza, lo stesso 24 febbraio, ma del 1899, fa la sua entrata a L’Avana Maximo Gomez, proveniente della regione centrale del paese. Il sindaco della città, Perfecto Lacoste, ha deciso che il quartiere generale dell’Esercito Liberatore e del suo Generale in Capo si stabilissero nella Quinta de los Molinos, dovuto alla gran estensione del terreno.

Notizie »

Il cammino è difficile, bisogna stare sempre all’erta e non lasciare che l’entusiasmo muoia: Fidel assumendo l’incarico di Primo Ministro

Fidel Castro legge i verbali della presa di possesso dell’incarico di primo ministro nel Palazzo Presidenziale. Foto: Giornale Trabajadores/Sito Fidel Soldato delle Idee

61 anni fa il leader della Rivoluzione Cubana, Fidel Castro, assumeva l’incarico di primo ministro della Repubblica di Cuba. Erano trascorse solo sei settimane dal Trionfo della Rivoluzione Cubana e si apprezzavano situazioni critiche nel Governo Rivoluzionario. Nel suo discorso di presa di possesso dell’incarico, il Comandante in Capo ha detto:

Notizie »

Raul Castro e Diaz-Canel partecipano alla Marcia delle Fiaccole a L’Avana

marcha-de-las-antorchas-580x361

È quasi mezzanotte ed una foschia copre da un’ora L’Avana. Non è nebbia, la notte è nuvolosa ma non sono cadute altro che due gocce. È fumo. Fumo di lattine di bibita e di pesce che oggi hanno prestato i loro corpi per illuminare San Lazaro dalla scalinata dell’Università de L’Avana fino alla Fragua Martiana.