Artículos de Fidel Castro

Notizie »

Fidel tra due infanzie

9.-En-la-Plaza-de-la-Revolución-1965-50-x-34-cm-Fidel-Castro-580x394

Ascoltai parlare per la prima volta di Fidel nella mia infanzia, abbastanza prima del 1º gennaio 1959. Però il suo nome a quell’epoca si pronunciava a voce bassa ed a volte si percepiva nei mormorii degli anziani. Una notte l’ascoltai menzionare alla radio, anche questa volta a volume basso, in casa di qualche parente che aveva una radio a onde corte. Lì ascoltavamo una stazione radio clandestina che trasmetteva dalle montagne della Sierra Maestra, dove quel nome proibito ed i suoi amici combattevano, sparando contro l’esercito.

Notizie »

Il bel messaggio a Fidel di una dottoressa laureata all’ELAM

Fidel-pinturas-580x435

Arrivai a Cuba il 28 febbraio 1999. Conobbi Fidel un giorno molto normale, mentre andavamo dall’edificio degli alloggi verso l’edificio dove rimanevano le aule, ed all’improvviso lì in quel corridoio che conduceva anche al mare, pieno di palme, scende da un carro nero quell’uomo alto ed imponente, ma dolce nel suo sguardo, con una voce soave ed incomincia a salutare i miei compagni di studio che passavamo in quel momento; io lo vidi e senza sapere molto di lui, mi è venuto da piangere, per l’ammirazione, una sensazione immensa di volerlo abbracciare. Furono solo pochi minuti.

Notizie »

Ex agente della CIA cubano racconta la storia del suo fallimento

espía-580x322

Il cubano Antonio Veciana è stato una spia della CIA che dedicò la sua vita a cercare di ammazzare Fidel Castro e destabilizzare il governo cubano. A 88 anni, dice che la sua “è la storia di un fallimento”. E lo racconta con rabbia e senza pentimenti. “Io ero un improbabile terrorista. Ero magro, asmatico ed ero pieno di insicurezze”, dice Veciana nel suo libro, “Trained To Kill” (allenato per ammazzare), scritto con il giornalista Carlos Harrison e pubblicato da Skyhorse Publishing.

Notizie »

Non si può essere imparziali tra il bene ed il male, Jorge Ricardo Masetti

masetti-checubadebate

Se il giornalista argentino Jorge Ricardo Masseti fosse vivo oggi, avrebbe compiuto 88 anni. Prensa Latina, per commemorarlo, trasmette un articolo pubblicato il 12 gennaio 1960, scritto dal fondatore e primo direttore di questa agenzia latinoamericana di notizie. Il materiale appare riprodotto nel libro “Gli anni precursori, Memorie di Prensa Latina (1959-1962)”, pubblicato nel 2009 da questo mezzo internazionale, la cui creazione fu iniziativa del leader storico della Rivoluzione Cubana, Fidel Castro, e del guerrigliero argentino Ernesto Che Guevara.

Notizie »

Celebrano una festa di musica e colori per il 4 aprile: Raul in mezzo ai giovani

ujc-55-anos-cuba-8-580x397

Una bella festa di compleanno è stata quella della gioventù cubana questo 4 aprile nel teatro Karl Marx, de L’Avana. Alla festa politico-culturale per celebrare il 55ºanniversario dell’Unione dei Giovani Comunisti (UJC) ed il 56º dell’Organizzazione dei Pionieri Josè Martì (OPJM) ha assistito il Generale dell’Esercito Raul Castro Ruz, presidente dei Consigli di Stato e dei Ministri.

Notizie »

Congresso di Rifondazione Comunista rende tributo a Fidel Castro

Rifondazione-Comunista

Il decimo congresso del Partito della Rifondazione Comunista (PRC) dell’Italia rese oggi a Spoleto un tributo nella sua giornata inaugurale al leader storico della Rivoluzione cubana, Fidel Castro. I delegati ed invitati all’appuntamento fecero un minuto di silenzio in ricordo del Comandante, su proposta del segretario dell’organizzazione, Paolo Ferrero, durante la presentazione del dossier centrale.

Notizie »

Inaugurano a Buenos Aires una cattedra sul lascito di Fidel Castro

catedraFidelCastro

Una cattedra che approfondirà il pensiero ed il lascito del leader storico della Rivoluzione cubana, Fidel Castro, è stata inaugurata oggi nella capitale argentina. Dopo la nascita ieri di un’iniziativa simile nella provincia di Cordoba, l’anfiteatro Eva Peron, dell’Associazione dei Lavoratori dello Stato, è stata la sede per questa convocazione che lavorerà da aprile a luglio.

Notizie »

Fidel: “La donna è una Rivoluzione dentro la Rivoluzione”

Fidel Castro con Celia Sanchez

In ogni momento, Fidel aveva presente la donna, soprattutto la donna cubana che considerò un pilastro in ognuna delle “rivoluzioni” sociali, culturali, educative che ebbero luogo a Cuba. Fidel parlò molto delle donne e difese sempre per loro uno scanno nel Parlamento, in posti di direzione, e perfino, nella vita militare, ha preservato loro uno spazio.

Notizie »

Difendiamo l’unità, la dignità e la sovranità della Nuestra America

ALBA

Noi Capi di Stato e di Governo dei paesi membri dell’Alleanza Bolivariana per i Popoli della Nuestra America – Trattato di Commercio dei Popoli (ALBA-TCP) ci siamo riuniti a Caracas, quattro anni dopo la ‘siembra’ del Comandante Hugo Chavez e a quattro mesi dalla dipartita del Comandante in Capo Fidel Castro Ruz, i nostri capi fondatori, i cui esempi e le idee interpretano e riassumono l’eredità dei libertadores. Essi ci hanno educato a concepire le nostre lotte e gli aneliti nazionali come processi interdipendenti e come contributi di solidali ai sogni comuni di libertà, dignità, giustizia e pace per la Patria Grande; ad anteporre gli interessi collettivi a quelli nazionali.