Notizie »

Rafael Correa: “L’America latina deve rispondere con un discorso frontale davanti a Trump”

Rafael-Correa-580x385L’America latina deve rispondere con un discorso “frontale” alle misure anti-migratorie del presidente statunitense Donald Trump, riaffermò il presidente ecuadoriano, Rafael Correa, in un’intervista con la radio spagnola Cadena Ser.  

Il mandatario si trova in Spagna dal sabato nella cornice di un viaggio internazionale, uno degli ultimi prima di consegnare il potere in maggio, e lì riconobbe che “ancora manca un discorso consolidato e frontale per rispondere alle politiche di Trump”.

Inoltre, Correa emerse che “ci sono anche opportunità”, come dimostrano le manifestazioni contro i decreti di Trump negli USA che “non si erano viste dalla guerra del Vietnam o dalla lotta per i diritti civili”.

“È impressionante quello che sta succedendo, saranno tempi duri”, disse il presidente, in riferimento alle misure annunciate da Trump dal suo arrivo alla Casa Bianca dieci giorni fa, tra queste la sospensione temporanea dell’entrata di rifugiati di vari paesi musulmani o la costruzione di un muro confinante col Messico per frenare l’arrivo dei clandestini.

Inoltre parlò del giornalismo e quanto è vitale per una democrazia. “Il cattivo giornalismo è mortale per la stessa democrazia ed in America latina il giornalismo è abbastanza iniquo in generale”, ha concluso.

con informazioni di AFP

traduzione di Ida Garberi

Deja un comentario

Tu dirección de correo electrónico no será publicada. Los campos necesarios están marcados *

*