Articoli su America Latina

Notizie »

Mettono in allerta in Venezuela sui rischi dell’entrata della Colombia nella NATO

NATO

Il deputato all’Assemblea Nazionale Costituente (ANC) del Venezuela Juan Carlos Aleman ha messo in allerta oggi sui rischi per la regione dell’entrata della Colombia nella NATO. In un’intervista concessa al programma “Al Aire”, trasmesso da Venezuelana di Televisione, il membro del forum plenipotenziario ha denunciato che con l’entrata dello Stato colombiano alla NATO nella categoria di socio globale, si cerca di imporre posizioni e modelli imperialisti, con l’intenzione di controllare l’America Latina.

Notizie »

L’ora dell’America Latina e dei Caraibi prima di tutto

mappa

La politica, “gli Stati Uniti per primi”, difesa dall’attuale amministrazione repubblicana, costituisce una dichiarazione di principio. Se Washington fantasticava sino a poco tempo fa con un mondo a sua immagine e somiglianza in cui il progresso si sarebbe sparso allo stesso modo tra le nazioni che non discutevano la sua egemonia, ora riconosce che nella cuspide c’e spazio solo per un paese: quello delle stelle e strisce. E chiunque tenti di cambiarlo dovrà affrontare “fuoco e furia”.

Notizie »

Il liberalismo oligarchico latinoamericano

lopez-obrador-580x341

Nel dibattito con Andrés Manuel López Obrador, uno dei più noti teorici del liberalismo latinoamericano, Enrique Krauze, protesta per essere stato qualificato come conservatore. I liberali latinoamericani credono sempre che la difesa delle libertà sia ciò che li definisce. Si rivendica l’affiliazione al liberalismo europeo, che fu l’ideologia della borghesia ascendente nella lotta contro il feudalesimo. Trasferiscono meccanicamente il ruolo del liberalismo in Europa all’America Latina, senza rendersi conto di come i quadri storici dei due continenti sono molto diversi, definendo nature radicalmente diverse per il liberalismo.

Notizie »

Russia contro l’ingerenza di Tillerson in America latina

1Tillerson-Latinoameria

Russia ha reiterato il suo rifiuto alle dichiarazioni interventiste del segretario nordamericano di Stato, Rex Tillerson, su Venezuela e sui processi in America Latina, e non ha neanche accettato le critiche sul fatto di vendere armi a questi paesi. Russia biasima, inoltre, gli appelli di Tillerson per includere i militari nella soluzione dei temi politici in America latina, ha sottolineato la portavoce della cancelleria, Maria Zajarova.

Notizie »

La nuova guerra giuridica in America Latina

Lula

La condanna in seconda istanza di Lula da Silva è un ulteriore passo nel perseguimento per via giuridica dei leader progressisti che hanno guidato il processo di cambiamento nella regione di inizio secolo, trasformando la vita quotidiana di milioni di persone. Se facciamo un breve ripasso della regione, capiremo la gravità del quadro: colpo di stato in Honduras, nel 2009, seguito dalla successiva inabilitazione di Manuel Zelaya Rosales; colpo di stato in Paraguay, nel 2012 e, subito dopo, inabilitazione di Fernando Lugo.

Notizie »

Mujica: se fallisce la pace in Colombia, fallisce America Latina

colombia-farc-reuion-1

L’ex presidente dell’Uruguay Josè Mujica ha sentenziato oggi a Cartagena, in Colombia, che il costo della tolleranza è infinitamente minore del costo della guerra, in una riunione di bilancio sulla firma dell’Accordo di Pace in Colombia. “Tutto ciò non può avere una retrocessione. Se questo processo di pace in Colombia fallisce, fallisce America Latina”, ha sottolineato l’ex mandatario, che ha assistito con l’ex capo del governo spagnolo Felipe Gonzalez, ad un incontro governo-FARC in questa città.

Notizie »

Dibattono in Bolivia sugli attacchi mediatici a governi progressisti

jornada-de-seminario-internacional-sobre-guerra-mediatica-580x402

La guerra mediatica contro i processi rivoluzionari in Venezuela, a Cuba, in Bolivia ed in altri paesi latinoamericani è stato il centro dei dibattiti durante la prima giornata di un seminario internazionale sul tema che oggi continua le sue sessioni in questa nazione. Il direttore del portale web Cubadebate, Randy Alonso, informò che le campagne contro il suo paese incominciarono dallo stesso momento del trionfo della Rivoluzione, nel 1959, e continuano fino ad oggi.

Notizie »

Noam Chomsky: “Trump manterrà l’ostilità degli USA contro l’America Latina”

NOAM-CHOMSKY-580x335

Il riconosciuto linguista statunitense Noam Chomsky offrì un’intervista a RT dove si lanciò contro il neoliberalismo degli Stati Uniti ed affermò che invece di fomentare la libertà, promuove la tirannia. “L’ideologia (del neoliberalismo) sostiene che la libertà aumenta sempre di più, mentre in pratica aumenta la tirannia”, risaltò Chomsky che considerò direttamente che il neoliberalismo è la tirannia ed il Partito Repubblicano “si dedica a distruggere la vita umana.”

Notizie »

Maduro esortò a continuare la lotta per la sovranità dell’America Latina

nicolas-maduro-moros-venezuela-580x326

Il presidente del Venezuela, Nicolas Maduro, esortò oggi a continuare la lotta per la sovranità dell’America Latina, per costruire per vie pacifiche un modello di sviluppo umanista in tutti i paesi della regione. Continuiamo a costruire strade di pace per una America latina libera e sovrana, come lo sognarono i nostri liberatori, commentò il capo di Stato nel suo account della rete sociale di Facebook, a proposito di commemorarsi questo mercoledì il 195º anniversario della Battaglia di Pichincha.

Notizie »

Ecuador, ora zero

Elecciones-en-Ecuador-2017-580x330

L’ora arrivò: Lenin Moreno affronterà il banchiere Guillermo Lasso, in un’elezione che avrà ripercussioni regionali, indipendentemente dal risultato. Rafael Correa denunciò, molto tempo fa, prima degli analisti, politologi ed economisti della regione, il tentativo di “restaurazione conservatrice”, come lo chiamò acerbamente, che cominciava a svilupparsi in America Latina e nei Caraibi. Quindi arrivò Macri e Temer che dilapidarono il termine in pochi mesi di “nuova destra” col quale alcuni pretendevano abbellirli: svalutazione, licenziamenti e “tarifazos”, nel caso argentino, e privatizzazioni, ritagli all’investimento sociale e terziarizzazione imprenditoriale, nel caso brasiliano, conformarono il quadro di impoverimento sociale crescente in entrambi i paesi, lontano da qualunque gradualismo e vicino all’ortodossia economica che ha esatto sempre l’FMI e gli organismi multilaterali di credito sorti dopo Bretton Woods.