Notizie »

Correa propone una “facile soluzione” per il Caso Assange

Rafael Correa

Rafael Correa

Il caso che mette a confronto Ecuador con Gran Bretagna per l’asilo politico che ha concesso Quito al fondatore di Wikileaks, Julian Assange, ha una soluzione facile, ha affermato questo venerdì a Santiago il mandatario ecuadoriano Rafael Correa.

“Questo problema ha una soluzione molto semplice: il signor Assange non è stato ancora accusato in Svezia; è ricercato per un’indagine previa (…) cosicché abbiamo offerto l’ambasciata dell’Ecuador a Londra affinché venga un pubblico ministero svedese ad interrogarlo. Questo è perfettamente legale”, ha segnalato Correa, in un’intervista con Radio Cooperativa.

“Ci sono antecedenti che si è fatto ciò in altre occasioni, cosicché questo problema ha una soluzione molto facile: se quello che si richiede è il signor Assange in Svezia affinché possa dare la sua testimonianza su supposti delitti sessuali, è tanto facile come inviare un pubblico ministero svedese all’ambasciata dell’Ecuador a Londra”, ha insistito il mandatario.

Correa, che è arrivato giovedì in Cile, per compiere un’estesa agenda culturale, politica ed economica, ha detto inoltre che esiste “una seconda soluzione che è un po’ più complicata: se va in Svezia devono dare garanzie che non sarà estradato ad un terzo paese, ma queste garanzie non sono mai state date.”

“L’Ecuador ha concesso asilo politico ad Assange, perché valutiamo che esiste un pericolo per la sua vita e per la sua libertà, in forma permanente, potrebbe essere estradato ad un paese terzo, se si presentasse in Svezia a dichiarare, e per ultimo, esistono seri indizi che non si rispetterebbe il dovuto processo”, ha spiegato Correa.

“Io non capisco perché esiste un impasse, dal momento che si sta agendo attraverso il diritto internazionale, esercitando la sovranità dell’Ecuador, agendo in funzione di principi e cercando difendere i diritti umani del signor Assange”, ha aggiunto.

presa da www.cubadebate.cu

traduzione di Ida Garberi

Deja un comentario

Tu dirección de correo electrónico no será publicada. Los campos necesarios están marcados *

*