Articoli su USA

Notizie »

Accademico panamense: Obama mette in pericolo il Vertice delle Americhe

Il presidente degli Stati Uniti, Barack Obama, ha incoraggiato un confronto, che potrebbe colpire il buon sviluppo del Vertice delle Americhe, ha affermato questo mercoledì il professore Olmedo Beluche. “Invece di stimolare che i presidenti vengano a mettersi d’accordo in determinati programmi, questo Vertice potrebbe stimolare il confronto di due forme di vedere l’indipendenza, la democrazia dei popoli ed il diritto all’autodeterminazione”.

Notizie »

Lettera di Fidel a Maduro

Il leader storico della Rivoluzione cubana, Fidel Castro, si è congratulato con il presidente del Venezuela, Nicolas Maduro, per il discorso pronunciato ieri sera in risposta alle sanzioni imposte dagli Stati Uniti contro il governo dello stato latinoamericano.

Notizie »

Rivista Time dichiara Personalità dell’Anno 2014 i medici che lottano contro il virus dell’Ebola in Africa

La rivista statunitense Time ha annunciato da poche ore che la Personalità dell’Anno 2014 saranno le squadre mediche che stanno curando le persone infettate col virus dell’Ebola in Africa. Tra il personale sanitario nel chiamato continente nero, risaltano più di 400 cubani in Liberia, in Sierra Leone e nella Repubblica della Guinea.

Notizie »

Convocano mobilitazioni in 43 città degli USA per Ayotzinapa

Questo mercoledì si realizzeranno per lo meno in 43 città –una per ogni studente scomparso–azioni per chiedere la sospensione dell’assistenza della sicurezza statunitense al Messico, hanno annunciato propulsori di quello che chiamano una mobilitazione nazionale senza precedenti in solidarietà col movimento messicano.

Notizie »

Muri

Il Muro di Berlino era la notizia tutti i giorni. Dalla mattina alla notte leggevamo, vedevamo, ascoltavamo: il Muro della Vergogna, il Muro dell’Infamia, la Cortina di Ferro…Finalmente, quel muro, che meritava cadere, è caduto. Ma altri muri hanno germogliato, e continuano a germogliare, nel mondo. Benché siano molto più grandi di quello di Berlino, di loro si parla poco o nulla.

Notizie »

Contundente rifiuto nell’ONU al bloqueo contro Cuba

Per la 23° occasione consecutiva, il principale forum delle Nazioni Unite esige in maniera categorica il sollevamento del bloqueo applicato da Washington durante più di mezzo secolo, con perdite economiche stimate in un miliardo 112 mila 534 milioni di dollari ed un danno umano incalcolabile. Nell’Assemblea, il documento che chiede alla Casa Bianca di interrompere le sue sanzioni non è stato appoggiato dagli Stati Uniti ed Israele, mentre Isole Marshall, Micronesia e Palau si sono astenuti.

Notizie »

Esperto considera che gli USA sono implicati nella creazione del focolaio dell’Ebola

L’interesse mercantile delle elite occidentali nell’Ebola è molto più terrificante di quello che nessuno avrebbe potuto immaginare, crede il dottore in Scienze Politiche William Engdahl, che suppone che il nuovo focolaio potrebbe essere un’arma biologica degli USA. Nel suo articolo, l’analista geopolitico ricorda l’informazione divulgata in agosto dal canale di televisione nordamericano Fox News, che due cittadini statunitensi che si sono contagiati con l’Ebola in Africa sono riusciti a curarsi grazie ad una “nuova medicina sperimentale”. La relazione segnalava anche che questo farmaco è stato sviluppato dal Ministero della Difesa degli USA durante uno dei molti “esperimenti” che prima non si erano applicati mai negli esseri umani.

Notizie »

“Abbiate fiducia! Ritorneremo!”

Dava la sensazione che, una volta lanciato il grido di allarme durante il primo trimestre dell’anno in Guinea Conakry, c’era molto poco fare contro l’Ebola. Alla fine dei conti, ci sono stati compiacenza, morosità, se non silenzio in quasi ciascun angolo del mondo. La reazione è stata ritardata. Questo sì, fino a quando l’infezione virale si è diffusa in Liberia, Sierra Leone, Mali e, soprattutto, ha contagiato cittadini “del primo mondo” od ha minacciato di addentrarsi nella geografia della “civiltà.”

Notizie »

Gli Stati Uniti hanno pagato milioni di dollari in previdenza sociale a nazisti ed a guardie della SS

Jakob Denzinger

Decine di sospetti di essere criminali di guerra nazisti e guardie delle SS hanno guadagnato milioni di dollari provenienti della previdenza sociale degli Stati Uniti, dopo essere stati espulsi dal paese, ha rivelato una recente investigazione di The Associated Press (AP). I pagamenti, finanziati dai contribuenti statunitensi, sono fluiti attraverso una breccia che ha dato al Dipartimento di Giustizia federale la forza necessaria per persuadere i sospetti di nazismo affinché abbandonassero gli Stati Uniti. Se lo facevano, o semplicemente fuggivano prima di essere deportati, potevano mantenere le loro prestazioni della previdenza sociale, come dimostrano alcuni registri interni del Governo Federale degli Stati Uniti.

Fidel Castro: L’ora del dovere

Fidel Castro

Il nostro paese non ha ritardato neanche un minuto a dare risposta agli organismi internazionali davanti al sollecito di appoggio per la lotta contro l’epidemia brutale, scoppiata in Africa Occidentale. È quello che ha fatto sempre il nostro paese senza escludere nessuno. Già il Governo aveva impartito le istruzioni pertinenti per mobilitare con urgenza e rinforzare il personale medico che prestava i suoi servizi in quella regione del continente africano. Alla richiesta delle Nazioni Unite abbiamo dato ugualmente una risposta rapida, come si è fatto sempre davanti ad un sollecito di cooperazione.