Artículos de USA

Notizie »

Una ballata d’amore per Ernesto Che Guevara

Che-Guevara

Il 14 giugno 1928, nasceva il guerrigliero dell’amore Ernesto “Che” Guevara, e quest’anno, avrebbe compiuto 89 anni. Però un assassinato a sangue freddo, per un ordine yankee, ce l’ha portato via da 50 anni, quando lui ne aveva solo 39 ed aveva ancora troppe cose da fare su questo pianeta dilaniato, inquinato ed indifferente. E’ che la sua assenza si fa ogni giorno più pesante, mentre questo mostro del fascismo che non riusciamo a sconfiggere tenta continuamente di insediarsi totalmente al potere per rubare, distruggere e privare della libertà sempre i più deboli, con lo sfruttamento dell’uomo sull’uomo.

Notizie »

La maestra che diede l’ultima cena al Che: “Tutto il mondo si innamorò di lui, alla fine”

Che-preso

“Si saluta”. Questa fu la cosa prima che ascoltò una giovane e bella maestra de La Higuera quando entrò nella scuola del suo paese per vedere coi suoi propri occhi quel “mostro” che, secondo l’esercito, minacciava la pace dei contadini del sud-est boliviano. Julia Cortez rimase muta osservando Che Guevara. Ferito, sporco ed in stracci, il leader della guerriglia di Ñancahuazù riuscì a sedurre la ragazza di 19 anni per le sue “fazioni perfette” e la sua maniera di parlare. “Tutto era bello in lui, il suo viso, le sue mani, la sua forma di guardare, i suoi occhi… Tutto il mondo si innamorò del Che, alla fine ”, racconta Julia, emozionata.

Notizie »

Bolivia: Cinque giorni di omaggio per Ernesto Che Guevara

50-años-como-el-che-02-580x330

In commemorazione del 50º anniversario della morte di Ernesto Che Guevara, Bolivia annunciò che renderà cinque giorni di omaggi al Guerrigliero Eroico. Come informò questo lunedì il presidente Evo Morales, l’atto centrale si effettuerà il prossimo 9 ottobre nella località di Vallegrande (sud-est del paese), con la presenza dei vicepresidenti di Cuba e del Venezuela.

Notizie »

Pechino: “La guerra nella penisola coreana non avrebbe vincitori”

Corea

Commentando le dichiarazioni del ministro degli esteri nord-coreano, con Pyonyang che considera di aver subito una dichiarazione di guerra da parte di Washington, il governo cinese ha dichiarato questo martedì che “nessuno uscirebbe vincitore da uno scontro bellico nella penisola coreana.” Il portavoce del Ministero delle Relazioni esterne della Cina, Lu Kang, ha dichiarato che Pechino spera che i politici statunitensi e Nord-coreani possano capire che ricorrere a mezzi militari non sia una soluzione percorribile nella penisola. Lo riporta Reuters. Un conflitto armato si convertirebbe in “una tragedia per i paesi della regione”, ha precisato Lu Kang in conferenza stampa.

Notizie »

Venezuela: l’effetto costituente

nicolas-maduro-jose-vicente-rangel-580x330

Solo coloro che si ostinano a rifiutare la realtà, negano la positiva risposta dei cittadini alla proposta del presidente Nicolás Maduro -basata su quanto disposto dalla Costituzione Bolivariana del 99-, rispetto all’opzione di un’ Assemblea Nazionale Costituente. Si ostinano nel disconoscere che, in gran parte, il paese ha dato il suo sostegno alle impeccabili elezioni, come quelle del 30 luglio, e che commisero il gravissimo errore politico di non partecipare a questo evento civico

Notizie »

Venezuela, La Forza Armata Nazionale Bolivariana sul tentato golpe: “Stiamo con Maduro, stiamo con il Popolo”

ForzaBolivariana

La Forza Armata Nazionale Bolivariana informa il popolo venezuelano ed il mondo intero che all’alba di oggi domenica 6 agosto 2017 si è prodotto un’attacco terrorista di tipo paramilitare contro la 41º brigata dell’Esercitio Bolivariano, ubicata a Valencia, Stato di Carabobo.

Notizie »

Jorge Arreaza sarà il nuovo Cancelliere del Venezuela

Jorge Arreaza

Il presidente della Repubblica Bolivariana del Venezuela, Nicolas Maduro, nominò questo mercoledì Jorge Arreaza come ministro delle Relazioni Estere. “Arreaza è uno degli esperti più importanti e studiosi della politica internazionale ed inoltre è un gran compagno, che è stato testimone di queste epoche di lotta. Jorge Arreaza, che Dio ti protegga e tu protegga la nostra Patria, al combattimento della battaglia!”, precisò il mandatario durante il giuramento dei 537 costituenti eletti, nel Poliedro di Caracas.

Notizie »

Venezuela attiva il Consiglio della Difesa nazionale per minacce degli USA

Maduro-Chávez

Il presidente del Venezuela, Nicolas Maduro, attivò oggi il Consiglio di Difesa della Nazione, in risposta alle minacce del suo omologo degli Stati Uniti, Donald Trump, contro la sovranità e la democrazia della nazione sud-americana. Il mandatario venezuelano ricorse alla misura come conseguenza delle minacce dell’attuale capo della Casa Bianca di applicare sanzioni economiche al Venezuela se continua il cammino verso l’Assemblea Nazionale Costituente (ANC).

Notizie »

Cuba mantiene volontà di dialogo con gli USA con rispetto alla sovranità

asamblea-nacional-cuba-8-580x405

“Cuba mantiene la volontà di continuare a negoziare temi bilaterali in sospeso con gli Stati Uniti e di proseguire il dialogo e la cooperazione in temi di interesse comune sulla base dell’uguaglianza e del rispetto alla sovranità”, ha assicurato oggi il presidente Raul Castro. Durante il discorso alla chiusura del nono periodo di sessioni dell’Ottava Legislatura dell’Assemblea Nazionale del Potere Popolare (Parlamento), affermò che entrambe le nazioni possono cooperare e convivere rispettando le differenze e promuovendo tutto quello che sia buono per entrambi i popoli ed i paesi.

Notizie »

Venezuela: specialisti degli USA incaricati del progetto golpista

Josè Vicente Rangel

Il giornalista Josè Vicente Rangel affermò oggi che il golpe di Stato in evoluzione in Venezuela è stato preparato nei laboratori di guerra degli Stati Uniti da specialisti in attività destabilizzanti. Nel suo articolo “Il bersaglio, i bersagli”, pubblicato nella sua colonna nel quotidiano “Ultimas Noticias”, Rangel rivelò che un’investigazione confermò l’ingerenza straniera nella crisi politica della nazione sud-americana, dove in cento giorni di protesta oppositrice sono morti più di 90 persone ed altre migliaia risultarono ferite.