Articoli su Cristina Fernandez

Notizie »

Macri, sconfitto e senza rotta con un’Argentina in fiamme

Macri

Caduta dei salari, una svalutazione enorme, negozi chiusi nell’attesa di un dollaro stabile, il presidente argentino Mauricio Macri affronta oggi una delle sue peggiori tappe, a quattro mesi dalla fine della sua gestione. Tutto è accaduto in appena una settimana, il Macri che segnalava con ottimismo che tutto stava migliorando e ratificava che il “cambiamento” -in riferimento alla sua coalizione politica – era la cosa migliore, già non c’è più.

Notizie »

Mettono in allerta in Argentina che vogliono arrestare Cristina Kirchner

Diana Conti

La deputata nazionale Diana Conti ha avvisato che settori politici in Argentina vogliono arrestare l’ex presidenta Cristina Fernandez, per mezzo delle molte cause che le hanno aperto. Non perché ci sia una causa reale per il suo incarceramento, bensì perché è una forma in cui i giudici danno cibo alle fiere dell’antipolitica, manifestò la legislatrice del Fronte per la Vittoria al canale A24.

Notizie »

Si vuole riportare l’Argentina al tempo della «buia notte neoliberista»

Mentre il circo mediatico italiano ripete senza soluzione di continuità che l’Argentina si trova in default per la seconda volta in tredici anni, la terza economia dell’America Latina ribatte: «Dire che l’Argentina è in default è una vigliaccata atomica, poiché il paese ha la liquidità per saldare i suoi impegni – ha spiegato il Ministro delle Finanze argentino Axel Kicillof – abbiamo il denaro per pagare le scadenze di questo e dei prossimi anni».

Notizie »

Kirchner: “non importa la crescita economica senza la ridistribuzione dell’entrata”

Cristina Fernandez

La capo di Stato argentina, Cristina Fernandez, ha diretto questo lunedì gli atti per il 196° anniversario dell’Indipendenza argentina nella provincia di Tucuman (Nordovest) facendo un appello al popolo sul fatto che “la lotta non è solo per crescere, bensì per crescere con uguaglianza ed equità.”

Notizie »

Stampa statunitense definisce Cristina Fernandez populista e ladra

Cristina

L’influente quotidiano statunitense The Wall Street Journal ha chiesto l’espulsione dell’Argentina del G-20, per punire la presidentessa Cristina Fernandez per la nazionalizzazione parziale dell’industria petrolifera YPF. Il quotidiano si scaglia contro la presidentessa al punto di qualificarla come ladra, perché secondo il suo punto di vista, nazionalizzare l’impresa è stato un furto alla multinazionale spagnola Repsol.

Notizie »

Brava, Cristina!

ypf-argentina1

Il decreto inviato al Congresso da Cristina, la cui approvazione conterà con importanti voti oppositori, espropria quasi la totalità delle azioni della nominalmente spagnola Repsol in Giacimenti Petroliferi Fiscali(YPF) -il 51% -, dichiara di “interesse pubblico” il risultato “dell’auto-fornitura della produzione di idrocarburi ed anche i compiti “di sfruttamento, industrializzazione, trasporto e commercializzazione.”

Notizie »

Con successo l’operazione chirurgica della presidentessa argentina per cancro alla tiroide

CristinaFer

L’operazione realizzata questo mercoledì alla presidentessa argentina Cristina Fernandez per cancro alla tiroide è stata un successo, ha detto un telegiornale argentino. “L’operazione di Cristina Fernandez è terminata con successo”, ha detto il canale di televisione Cronica TV. L’operazione iniziò alle 8:30 della mattina ed è stata diretta dal chirurgo Pedro Saco, nell’intervento praticarono l’estirpazione completa della tiroide, nel cui lobo destro è stato scoperto un “carcinoma papillare.”

Notizie »

Presidentessa argentina appoggia entrata della Palestina all’ONU e critica gli organismi di credit

Cristina Fernandez

La presidentessa argentina, Cristina Fernandez, appoggiò oggi qui l’entrata della Palestina all’Organizzazione delle Nazioni Unite e considerò che ciò contribuirà a vivere in un mondo più giusto e sicuro. Il mio paese, come la maggioranza in America del Sud, ha riconosciuto lo Stato palestinese, che deve occupare il posto numero 194 nelle Nazioni Unite, sostenne Fernandez intervenendo davanti alla 66° Assemblea Generale dell’organizzazione. La dignitaria segnalò che per alcuni ostacolare l’entrata della Palestina all’ONU può essere visto come qualcosa di vantaggioso per l’Israele, in realtà assumere questa posizione propizierà dare sempre un alibi a quelli che esercitano il terrorismo a livello internazionale.