Notizie »

Cuba si prepara per una mobilitazione in appoggio alla Democrazia e contro il Neoliberalismo

Cuba-JornadaA Cuba, la giornata continentale per la Democrazia e contro il Neoliberalismo che avrà luogo il prossimo 4 novembre, sarà un “vespaio popolare”, come hanno informato oggi rappresentanti di organizzazioni sociali.

L’attività nell’isola che si svilupperà nella Plaza Ignacio Agramonte, dell’Università de L’Avana, avrà come punto centrale la difesa della sovranità nazionale davanti agli interessi interventisti dell’imperialismo, assicurò Mario Molina, funzionario dell’Organizzazione di Solidarietà dei Popoli dell’Africa, dell’Asia e dell’America Latina (Ospaaal).

Inoltre, sarà un’occasione per protestare nuovamente contro il bloqueo imposto dagli Stati Uniti contro Cuba e contro l’occupazione illegale del territorio nell’orientale provincia di Guantanamo.

Con questa iniziativa, Cuba conferma la sua solidarietà coi popoli della regione, nella loro lotta contro la globalizzazione neoliberale e la spinta delle multinazionali nella loro campagna di dominazione, ha affermato.

Azioni di protesta si confermarono in questa giornata in Brasile, Argentina, Perù, Colombia, Cile, Uruguay ed altri paesi, sotto la convocazione “Nessun passo indietro! I popoli continuano in lotta per la loro integrazione, autodeterminazione e sovranità, contro il libero commercio e le multinazionali!”, spiegò il funzionario dell’Ospaaal.

In varie città del continente si denuncerà anche l’industrializzazione dell’agricoltura, la discriminazione, i femminicidi e gli assassini di leader comunitari, riferì.

Ha anche osservato che i preparativi della mobilitazione nella nazione caraibica sono a carico delle organizzazioni che integrano il Capitolo Cubano dell’Articolazione dei Movimenti Sociali verso l’Alleanza Bolivariana per i Popoli della Nostra America -Trattato di Commercio dei Popoli.

Tra questi si trovano la Federazione delle Donne Cubane, L’Associazione Nazionale di Piccoli Agricoltori, il Centro Memoriale Dr. Martin Luther King Jr., l’Istituto Cubano di Amicizia coi Popoli ed il Movimento Cubano per la Pace.

da Prensa Latina

traduzione di Ida Garberi

Deja un comentario

Tu dirección de correo electrónico no será publicada. Los campos necesarios están marcados *

*