Notizie »

Silvio dedica una canzone ad Ana Belen Montes

silvi-en-corunaCon il suo berretto grigio, il maglione scuro e un tema strumentale sul punto di terminare, è entrato, ieri, il cubano Silvio Rodriguez nel Coliseum, che lo aspettava con circa 4000 posti a sedere occupati e con il loro uditi attenti a quella che è stata la sua prima Canzone d’amore. “Avrei dovuto dire vi voglio offrire”, ha detto, con la chitarra tra le mani, riferendosi a una delle frasi che aveva appena cantato, una di quelle che gli “divertono la gola”, ha detto.

E le voci hanno cominciato ad alzarsi con Oleo de una mujer con sombrero, poiché è stata la prima delle canzoni del concerto che era parte di quel cantare insieme, che interpretò con Aute in Las Ventas nel 1993. E hanno suonato i versi di Ruben Martinez Villena prima di un riposo del cantautore che, il giorno prima, ha visitato gli studenti del collegio Sanjurjo de Carricarte, con la sua chitarra, per cantargli la vita e l’amore.

Ha dedicato La Maza ad una prigioniera portoricana (Ana Belen Montes) che sconta la prigione negli USA e a José Couso (giornalista spagnolo ucciso dalle truppe USA in Iraq ndt). Con San Petersburgo ha ricordato Gabriel Garcia Marquez, che durante un pericoloso volo, gli regalò immagini fatte con parole affinché le trasformasse in canzone. La parte finale del concerto, senza dubbio, il più cantato, Quién fuera, El necio, La era, Está pariendo un corazón, Ángel para un final, oltre de Ojalá .

Sul suo blog Segunda Cita, Silvio ha spiegato chi è Ana Belen Montes e perché le ha dedicato La Maza:

“La detenuta che ho menzionato ieri, dopo di Mujeres, non è cubana, è portoricana. Si chiama Ana Belen Montes ed era un alto ufficiale dei servizi segreti USA. Quando sapeva che stavano per fare qualcosa di brutto a Cuba ci passava le informazioni. Così sta scontando una condanna di decenni e, alcuni anni fa, posi qui, come pagina iniziale, il suo allegato di auto-difesa. Ana Belen Montes. Molto male abbiamo evitato grazie a lei. Libertà per lei”.

di Gemma Malvido/ La Opinion

foto: La Opinion

traduzione di www.cubainformazione.it

per vedere il video

Deja un comentario

Tu dirección de correo electrónico no será publicada. Los campos necesarios están marcados *

*