Notizie »

Israele proibisce ai calciatori palestinesi di disputare la finale di Coppa a Gaza

L’Associazione di Calcio Palestina (AFP) ha posticipato la partita di andata della finale della Coppa di Calcio Palestina, che si doveva disputare ieri, domenica, dopo che Israele ha proibito che i giocatori di Cisgiordania viaggiassero a Gaza. L’AFP ha spiegato in un comunicato di stampa emesso ieri sera che la finale era disputata dal club sportivo di Hebron, di Cisgiordania, col club sportivo Shuyahia, nella Striscia di Gaza, ma per la restrizione israeliana si sono visti obbligati a posticiparlo.  

“L’Associazione ha deciso di annullare la partita dopo che le autorità israeliane proibissero ai calciatori di Hebron di attraversare dalla Cisgiordania fino a Gaza, attraverso Israele”, indica la nota. Il testo precisa inoltre che Israele ha respinto di permettere l’uscita della squadra dello Shuyahia da Gaza affinché la finale si potesse disputare in Cisgiordania.

“Immediatamente l’AFP ha diretto lettere di protesta con carattere urgente alla FIFA ed ai suoi dirigenti, oltre che all’Unione Europea ed ad unioni calcistiche arabe ed asiatiche”, aggiunge.

L’Associazione palestinese reitera che le misure e pratiche svolte da Israele sul terreno “urgono che la comunità sportiva internazionale assuma responsabilità ed aiuti lo sport palestinese a raggiungere i suoi diritti legittimi.”

Il documento insiste in che l’AFP seguirà il caso della proibizione di spostamento alle due squadre “per denunciare le misure irregolari contro gli sportivi palestinesi.”

I due club, una della città cisgiordana di Hebron, e l’altro di Gaza, dovevano disputare due partite, uno di andata ed un altro di ritorno, per decidere il vincitore della Coppa Palestina. Si tratta della prima volta che una squadra di Gaza ed un altra di Cisgiordania si affrontino per il titolo.

Questa non è la prima volta che Israele si scaglia contro lo sport in Palestina, infatti in maggio di questo anno sono state denunciate presso la FIFA le misure che proibiscono agli sportivi realizzare spostamenti “per ragioni di sicurezza”, benché in seguito sia stata ritirata la denuncia.

La Prima Divisione di calcio palestinese si consolidò nel 1977, ma appena sono riusciti a concretare sette stagioni dovuto al conflitto con Israele.

con informazioni di TeleSur

traduzione di Ida Garberi

Deja un comentario

Tu dirección de correo electrónico no será publicada. Los campos necesarios están marcados *

*