Notizie »

Congressista statunitense sollecita un cambio della politica verso Cuba

James McGovern

James McGovern

Cuba e gli Stati Uniti possono lavorare insieme e raggiungere fatti meravigliosi, ha assicurato oggi il congressista statunitense James McGovern che ha sollecitato il presidente Barack Obama a cambiare la sua politica verso l’isola.  

In dichiarazioni alla stampa, dopo la firma della rinnovazione dell’Accordo di Collaborazione tra il Consiglio Nazionale del Patrimonio Culturale e Finca Vigia Foundation per la preservazione dell’opera di Ernest Hemingway, il legislatore democratico ha detto che il successo di questo progetto evidenzia quello che si può fare insieme.

“Io so che Obama ed altre personalità degli Stati Uniti stanno al tanto di questa iniziativa che unisce i nostri popoli, mentre Hemingway trascende la politica, per questo motivo confido in che la continuazione di questo accordo apra le porte ad una maggiore collaborazione in altri campi”, ha precisato.

Ad una domanda su un possibile cambiamento nella politica di Obama verso Cuba, ha considerato che prima dovrebbero eliminarsi le restrizioni di viaggio degli statunitensi all’isola, iniziare la normalizzazione delle relazioni commerciali e togliere questa nazione caraibica dalla lista dei paesi patrocinatori del terrorismo.

Ha anche considerato che “è importante risolvere” il caso di tre dei Cinque cubani che continuano incarcerati negli Stati Uniti, e del subappaltatore statunitense Alan Gross, condannato nel 2011 a 15 anni di prigione nell’isola con accuse di attività sovversive contro lo Stato cubano.

McGovern, che nel 2002 ha garantito l’autorizzazione governativa per la materializzazione di questo progetto, ha affermato che considera un privilegio contribuire allo sviluppo di un’idea tanto nobile come mantenere vivo il lascito dell’autore di “Per chi suona la campana”.
da Prensa Latina

traduzione di Ida Garberi

Deja un comentario

Tu dirección de correo electrónico no será publicada. Los campos necesarios están marcados *

*