Articoli su bloqueo

Notizie »

Si sposta a maggio del 2021 considerazione del progetto di risoluzione sul bloqueo contro Cuba nell’Assemblea Generale dell’ONU

ONU-Bruno

La situazione epidemiologica per la pandemia della COVID-19 a livello globale ed in questione negli Stati Uniti, compresa la città di New York, sede dell’ONU, implicherà cambiamenti nello sviluppo dei lavori dell’Assemblea Generale nel suo 75º periodo di sessioni, che comincia in settembre, ed implica che si sposti fino a maggio la presentazione e considerazione del progetto di risoluzione sul bloqueo contro Cuba, ha informato la cancelleria dell’isola.

Notizie »

Sgravare il dollaro a Cuba, lotta contro un contesto avverso

cubasocialista

Il sollevamento dell’onere del 10% al dollaro statunitense che a partire dal 20 luglio entrerà in vigore a Cuba, cerca conferire più capacità di acquisto nel bel mezzo di un contesto economico avverso. Come parte di un insieme di misure promosse ieri dal consiglio dei Ministri dell’isola, rimane senza effetto la disposizione che, dopo 16 anni di validità, toglieva il 10% del suo valore al biglietto verde una volta che si depositava nel sistema bancario nazionale.

Notizie »

Diaz-Canel: dobbiamo essere capaci di anticipare le manipolazioni mediatiche

mesa-redonda-medidas-economicas-3-580x435

Questo giovedì, in sessione straordinaria del consiglio dei Ministri, è stata approvata la strategia socioeconomica per l’impulso dell’economia e la lotta alla crisi mondiale provocata dalla COVID-19. Nell’appuntamento, il presidente di Cuba, Miguel Diaz-Canel Bermudez, ha realizzato un importante intervento, che è stato trasmesso nel programma Mensa Redonda.

Notizie »

Il consiglio comunale italiano di Campi Bisenzio (Firenze) chiede la fine del blocco contro Cuba

Lorenzo Ballerini

Il consiglio comunale della città toscana di Campi Bisenzio ha approvato oggi una risoluzione a favore della fine del blocco economico, commerciale e finanziario imposto dagli Stati Uniti contro Cuba per quasi sei decenni. L’iniziativa presentata dalle forze di sinistra della Lista “Campi a Sinistra” è stata sostenuta dalla maggioranza dei membri dell’organo locale di direzione e controllo politico-amministrativo, con l’astensione dei rappresentanti dei partiti di destra Forza Italia e della Lega.

Notizie »

Embargo o blocco, non solo una questione semantica

caricaturas-CubaVsBloqueo

Le misure economiche, commerciali e finanziarie che gli Stati Uniti unilateralmente prendono verso altri paesi allo scopo di soffocarne le economie vengono una volta chiamate embargo, altre blocco. La distinzione tra le due parole non è solo una questione semantica ma soprattutto una questione politica, quindi occorre fare un po’ di chiarezza per non cadere in equivoci.

Notizie »

Assalto all’Ambasciata

cuba-embajada-marti-580x416

Poche ore prima dell’attacco contro l’Ambasciata di Cuba a Washington, una donna con un impermeabile rosso, occhiali scuri, sciarpa e cappuccio, fotografava la facciata della casona della Calle 16 nel quartiere Adams-Morgan. Le camere di sicurezza l’hanno ripresa a piena luce del giorno e, nonostante il travestimento, i funzionari della sede diplomatica l’hanno riconosciuta perfettamente. Era la moglie di un militante della “causa anticastrista”, Mario Felix Lleonart Barroso che, curiosamente, risulta essere il comune denominatore di personaggi ed istituzioni che hanno a che vedere con questa storia.

Notizie »

Cuba si scrive con S di solidarietà

I medici Cubani arrivano a Milano

Diceva il Che Guevara che la solidarietà è la tenerezza dei popoli. Questa frase non può essere più vera che nel caso di Cuba, il popolo più solidario del mondo. Un popolo, il cubano, che nonostante le difficoltà che attraversa una Rivoluzione che dura già da 61 anni, la maggior parte di questi resistendo ad un criminale bloqueo economico che impedisce di acquisire medicine, equipaggiamento e materie prime, ha in questo momento 22 brigate in 21 paesi del mondo.

Notizie »

L’Associazione Nazionale di Amicizia Italia-Cuba compie 59 anni dalla sua fondazione

asociacion-nacional-de-amistad-italia-cuba-580x287

L’Associazione Nazionale di Amicizia Italia-Cuba ha compiuto il fine settimana scorso 59 anni di fondazione, data che coincide con la vittoria del popolo cubano contro i mercenari che sono stati protagonisti dell’invasione statunitense di Playa Giron. In un comunicato emesso nella capitale italiana, l’organizzazione ricorda i giorni 17 e 19 aprile 1961, quando molti cittadini italiani sono scesi spontaneamente in piazza nelle principali città dal paese per manifestare la loro solidarietà con la Rivoluzione Cubana.

Notizie »

Vivere senza avere prezzo ed affrontando il nemico

Israel Rojas

Caro Silvio. Stimati tutti. Non siamo molti gli artisti che abbiamo dedicato la nostra carriera a fare critica sociale come l’asse concettuale della nostra produzione artistica. Umilmente, l’opera di Buena Fe, per venti anni, lo dimostra. Abbiamo cantato alle distorsioni, agli arcaismi, ai disastri, alle deformazioni della nostra società, si può dire perfino con una relativa effettività. Come dice bene Giordan (che ringrazio per le sue parole), bisogna analizzare le cose nel loro contesto.

Notizie »

Sessanta anni di genocidio contro un paese: dal Memorandum di Mallory ai tempi della pandemia

No-al-Bloqueo-contra-Cuba-940-580x283

Un giorno come oggi, 60 anni fa, il governo degli Stati Uniti ha lasciato per iscritto i fondamenti della sua politica genocida contro Cuba. Il 6 aprile 1960, Lester D. Mallory, Vice Sottosegretario Assistente per i Temi Interamericani, in un memorandum segreto del Dipartimento di Stato definiva: “La maggioranza dei cubani appoggiano Castro… l’unico modo prevedibile per sottrargli appoggio interno è mediante la delusione e l’insoddisfazione che sorgano dal malessere economico e le difficoltà materiali… bisogna usare rapidamente tutti i mezzi possibili per debilitare la vita economica di Cuba… una linea di azione che, deve essere la più ingegnosa e discreta possibile, per ottenere i maggiori sviluppi nella privazione a Cuba del denaro e delle somministrazioni, per ridurle le risorse finanziarie ed i salari reali, provocare fame, disperazione ed il rovesciamento del governo.”