Articoli su bloqueo

Notizie »

Bruno Rodriguez: “Ringraziamo quelli che hanno espresso il loro rifiuto al bloqueo contro Cuba”

victoria-cuba-bloqueo-onu-580x321

Una contundente vittoria è quella ottenuta oggi dalla maggiore delle Antille nell’Assemblea Generale delle Nazioni Unite che per 187 voti a favore, 3 contrari e 2 astensioni ha approvato la risoluzione “Necessità di mettere fine al bloqueo economico, commerciale e finanziario imposto dagli Stati Uniti d’America contro Cuba.” Stati Uniti ed Israele hanno ripetuto quest’anno il ruolo dei paesi che si oppongono alla risoluzione, duo al quale si è incorporato il Brasile di Bolsonaro. Si sono astenuti Colombia ed Ucraina. Moldova non ha esercitato il suo diritto al voto.

Notizie »

Trump per 187

Trump

L’ossessione statunitense per ottenere quell’anelato “cambiamento di regime” a Cuba si è inasprita fino ad estremi inesplorati prima sotto la presidenza di Donald Trump. La grande sconfitta è stata quando il 1º gennaio 1959 Fidel ed i suoi compagni hanno consumato la sconfitta del sanguinario fante a cui la Casa Bianca aveva raccomandato la direzione di Cuba, come un vicino e molto conveniente possesso di oltremare, un luogo dove il potere corporativo, il governo degli Stati Uniti, la classe politica e la mafia potevano riunirsi per decidere i loro piani a viso scoperto e lontani dalle leggi e dagli occhi dell’opinione pubblica statunitense.

Notizie »

Nave da crociera tedesca MS Hamburgo ancora a L’Avana

1030-cruceros1-580x328

Con circa 600 turisti a bordo è arrivata mercoledì la nave da crociera tedesca MS Hamburgo al porto de L’Avana, segnando così il principio della stagione di crociere che arrivano a Cuba, provenienti dall’Europa. In dichiarazioni dei funzionari dell’impresa Cubatur alla televisione nazionale, abbiamo saputo che i passeggeri visiteranno Cayo Largo del Sud, Maria la Gorda, a Pinar del Rio e le città di Cienfuegos, Trinidad e Santiago di Cuba.

Notizie »

Intervento di Cuba, nel 46º Periodo di Sessioni del Comitato di Sicurezza Alimentare Mondiale FAO #14oct2019

ambasciatore

Da 45 anni ci proponiamo sradicare la fame e la malnutrizione nel mondo, ma continuiamo ad essere molto distanti dal raggiungere questi obiettivi. Invece di diminuire, la quantità di affamati nel mondo continua a crescere, sono già più di 821 milioni di esseri umani quelli che si trovano in questa situazione deplorevole e quotidiana. Non solo diminuiscono i tempi tracciati come meta, ma giorno per giorno milioni di esseri umani continuano a soffrire fame e malnutrizione, terreno fertile per malattie e morte.

Notizie »

La Compagnia General Electric pagherà una multa milionaria a causa del bloqueo di Washington contro Cuba

z-gneral-electric-580x386

L’accusa è venuta alla luce mentre il governo del repubblicano Donald Trump sta adottando misure destinate a rinforzare l’assedio economico, commerciale e finanziario contro Cuba, in vigore da 60 anni. Attraverso una nota ufficiale il Dipartimento del Tesoro statunitense ha comunicato che la compagnia General Electric (GE) dovrà pagare una multa di due milioni 718 mila 581 dollari per presunte violazioni relazionate al bloqueo di Washington contro Cuba.

Notizie »

Cuba non è paralizzata, contiamo con una strategia

segunda-comparecencia-especial-de-diaz-canel-en-la-mesa-situacion-energetica-580x321

Per il secondo giorno consecutivo, il presidente dei Consiglio di Stato e dei Ministri, Miguel Diaz-Canel, ha partecipato nella Mesa Redonda per continuare ad informare il popolo sulle misure che adotta il paese davanti ai problemi della disponibilità di alcuni combustibili che provoca la nuova scalata di sanzioni dell’Amministrazione Trump, che ora minaccia e ricatta le aziende e le navi che trasportano petrolio a Cuba, nel suo affanno di inasprire il bloqueo contro l’Isola.

Notizie »

L’odio ed il cinismo della Casa Bianca contro Cuba e contro i cubani

bloqueo-contra-cuba-cartel-cuba

Le nuove misure annunciate contro Cuba e contro i cubani, venerdì scorso, dal Segretario del Tesoro statunitense, Steven Mnuchin, sono la prova dell’odio viscerale dei governi di quella nazione contro la nostra e dell’enorme cinismo che domina nella politica imperiale.

Notizie »

Bloqueo statunitense impedisce a Peace Boat di toccare porto cubano

foto:Trabajadores

Con profondo dolore ho ricevuto la notizia che in questa occasione il Peace Boat non potrà toccare terre cubane come era previsto il prossimo 13 giugno, dovuto alle nuove restrizioni ad imbarcazioni, crociere ed aeroplani privati imposte dal governo di Trump contro Cuba. Trattandosi di un’imbarcazione di proprietà statunitense, la Crociera per la Pace, simbolo di convivenza, di pace e buona volontà tra i popoli non potrà questa volta rinfrescarsi con l’ottimismo, la dignità e la fermezza dei cubani. Come mi ha detto in un’occasione uno dei suoi dirigenti e promotori: “Ogni viaggio a Cuba è un viaggio alla terra della dignità”.

Notizie »

Dichiarazione del Governo Rivoluzionario: Cuba non si intimorisce di fronte alle misure di indurimento del bloqueo economico

banderacubavento

Il Governo Rivoluzionario della Repubblica di Cuba ripudia nel modo più energico le misure annunciate dal Governo degli Stati Uniti il 4 giugno 2019, attraverso le quali si rinforza il bloqueo economico imposto a Cuba da più di 60 anni, con un costo per l’economia cubana che nel 2018 ha superato i 134 mila milioni di dollari, considerando anche il deprezzamento del dollaro nei confronti del valore dell’oro sul mercato internazionale.

Notizie »

Diaz-Canel: Cuba non si lascerà intimidire né distrarre dalle nuove restrizioni

Foto: Marcelino Vázquez Hernández / ACN

“Cuba non si lascerà intimidire né distrarre dalle nuove minacce o restrizioni”, ha dichiarato il presidente del Consiglio di Stato e dei Ministri, Miguel Diaz-Canel, rigettando le disposizioni annunciate questo martedì dal Dipartimento del Tesoro degli Stati Uniti, che restringono ancora di più i viaggi dei cittadini statunitensi all’Isola. “Lavoro, creatività, sforzo e resistenza, questa è la nostra risposta. Non sono riusciti ad asfissiarci. Non potranno fermarci. Vivremo e vinceremo”, ha scritto il presidente dal suo account Twitter.