Notizie »

Cuba condanna come atto inammissibile la limitazione di volo ad Evo Morales

Il governo di Cuba ha considerato oggi come un’offesa all’America Latina ed ai Caraibi la cancellazione del permesso di volo da parte di varie nazioni europee al presidente Evo Morales, mentre ritornava da un forum energetico in Russia.

La cancelleria cubana ha qualificato come un “atto inammissibile, infondato ed arbitrario” la proibizione al presidente Morales di sorvolare Francia, Italia, Portogallo e Spagna, con il pretesto che trasportava l’ex agente della CIA Edward Snowden, perseguito da Washington per filtrare documenti su una rete di ciber-spionaggio.

TESTO DELLA DICHIARAZIONE DEL MINREX

Poche ore fa, vari governi europei hanno rifiutato o ritirato, con pretesti tecnici, i permessi di sorvolare o di atterraggio all’aeroplano del Presidente dello Stato Plurinazionale della Bolivia Evo Morales Ayma, fatto che costituisce un atto inammissibile, infondato ed arbitrario che offende tutta l’America Latina ed i Caraibi.

Giorni fa, gli Stati Uniti hanno minacciato con misure economiche coercitive l’Ecuador, un paese fratello, un altro fatto che non si può tollerare per nessun motivo, lede tutta la Nostra America e merita il ripudio internazionale.

Il Ministero di Relazioni Estere della Repubblica di Cuba segue con seria preoccupazione gli avvenimenti delle ultime settimane, relazionati con le importanti denunce del cittadino nordamericano Edward Snowden, che confermano l’esistenza di un sistema di spionaggio globale da parte del governo degli Stati Uniti in oltraggio alla sovranità degli Stati e dei diritti delle persone.

Cuba fa un appello alla comunità internazionale affinché si mobiliti contro queste violazioni del Diritto Internazionale e dei Diritti Umani.

da www.cubadebate.cu

traduzione di Ida Garberi

Deja un comentario

Tu dirección de correo electrónico no será publicada. Los campos necesarios están marcados *

*