Artículos de Bolivia

Notizie »

«Trump? Una scimmia con il coltello». Rafael Correa sul presidente degli Stati Uniti

Rafael-Correa-Cumbre-Mundial-de-los-Pueblos-580x330

«Trump è una disgrazia – denuncia il leader politico ecuadoriano – non capisce niente. È in carica da poco tempo (come presidente) ma già è uscito con la costruzione del muro al confine con il Messico, ha ritirato il suo paese dall’Accordo di Parigi, cancellato i progressi compiuti con Cuba per l’eliminazione del bloqueo. Si tratta di un tipo assolutamente pericoloso, una scimmia con il coltello, un tipo impreparato e molto elementare che sta dirigendo la più grande potenza della storia dell’umanità», queste le forti parole di Correa pronunciate ai microfoni della radio statale boliviana.

Notizie »

Bolivia respinge di partecipare a manovre con gli USA nell’Amazzonia

MANIOBRAS

Bolivia ha respinto di partecipare alle manovre militari previste per novembre nella tripla frontiera del Brasile, Colombia e Perù, con la presenza dell’esercito degli Stati Uniti, come dichiarò oggi il ministro della Difesa, Reymi Ferreira. Gli esercizi denominati America Unita avranno luogo nello stato brasiliano dell’Amazzonia e, oltre ai paesi menzionati, potrebbero includere militari dell’Argentina, Panama e Canada.

Notizie »

2500 delegati assisteranno al Vertice dei Popoli in Bolivia

cumbre-pueblos-580x333

Circa 2500 delegati parteciperanno alla Conferenza Mondiale dei Popoli che si celebrerà il mese prossimo nel dipartimento boliviano di Cochabamba, informò oggi il viceministro di Coordinazione coi Movimenti Sociali, Alfredo Rada. “Verso una cittadinanza universale e per un mondo senza muri” è lo slogan del vertice, previsto nei giorni 20 e 21 giugno nella località di Tiquipaya.

Notizie »

La storia del “samurai” che lottò insieme al Che Guevara arriverà al cinema

filme-samurai-che-580x330

La relazione tra Freddy Maymura ed Ernesto Che Guevara in territorio boliviano sarà portata sul grande schermo. Il film si metterà a fuoco nel “Samurai della rivoluzione”, in riferimento al cittadino boliviano figlio di un immigrante giapponese che è stato parte della Guerriglia di Ñancahuazú dopo conoscere il Che a Cuba. Il film si chiamerà “Ernesto”, non per l’argentino, bensì per il soprannome con cui si conosceva Maymura. Il film è diretto da Junji Sakamoto ed è in produzione. Il lungometraggio è stato filmato in Giappone ed a Cuba, l’ultimo trimestre del 2016, a Hiroshima e Tokyo, ed in luoghi de L’Avana e del Naranjal del Toa a Baracoa.

Notizie »

La stampa conservatrice come partito politico di opposizione in America Latina

Torno a riprendere il tema dei mezzi di comunicazione in America latina, ed il ruolo che svolgono sempre di più come partiti di opposizione a beneficio delle oligarchie nazionali, oltre ai servizi che prestano agli interessi di dominazione degli Stati Uniti nella nostra regione.

Notizie »

Il sinistrismo delattosato

“Permettetemi di criticare qui questa sinistra da caffé, una sinistra delattosata. È una sinistra profumata, che osserva il fragore dei processi dal balcone di un caffé o dalla televisione, una sinistra ben rimunerata, è una sinistra che si inorridisce del linguaggio guerriero e dell’odore della plebe per le strade, le dà fastidio lo strepito della battaglia ed il disordine di una democrazia di barricata.

Notizie »

A proposito dell’8 ottobre: Che, oltre il mito

Per il Che Guevara, la coscienza rivoluzionaria mediante il lavoro volontario, senza percepire nessuna rimunerazione materiale, come è abituale sotto la logica del capitalismo, era un modo appropriato di formare ed elevare la coscienza socialista dei rivoluzionari e trasformarla in forza vitale per raggiungere i cambiamenti strutturali che dovevano spingere e consolidare la Rivoluzione in ogni momento. Per ciò, non evita la polemica (ancora vigente) di fronte al dogmatismo sovietico, che contraddiceva i postulati ideologici del materialismo scientifico e che, decadi dopo, confermerebbe quello che anticipava già il Che rispetto al vero carattere controrivoluzionario e riformista dello Stato e della burocrazia imperanti nell’estinta Unione Sovietica.

Notizie »

Il Vaticano nega molestie del Papa per crocifisso che gli ha regalato Morales

Il portavoce del Vaticano, Federico Lombardi, ha negato oggi che il papa Francesco abbia avuto una reazione negativa per il crocifisso con la falce ed il martello che gli ha regalato ieri il presidente boliviano, Evo Morales.

Notizie »

Educazione: Cuba leader mondiale negli investimenti

Secondo il ranking degli incentivi e degli investimenti sull’educazione stilato dalla Banca Mondiale (BM) per il periodo compreso tra il 2009 e il 2013, Cuba, la Bolivia e il Venezuela figurano tra i 10 paesi che in tutto il mondo hanno maggiormente investito in educazione. La posizione di Cuba è riconosciuta a livello mondiale per

Notizie »

Bolivia 1- Coca Cola 0

Molti si vantano di affermare che l’economia non ha nulla a che vedere con la politica. Insistono nello spiegare l’economia come una scienza esatta, come l’ingegneria, in cui un insieme di strumenti tecnici, quasi magicamente, ed a volte per inspiegabili cause neutrali, finiscono per definire il modo più efficace per organizzare una società. Parlare di politica quando si discute di economia sembra una bestemmia per quegli acerrimi difensori del paradigma egemonico. Così, l’economia la presentano come una questione di esperti in cui il popolo, e pertanto la politica, non possono dare il loro parere.