Notizie »

Correa reitera l’importanza dell’unità latinoamericana

Il presidente dell’Ecuador, Rafael Correa, ha reiterato l’importanza che America Latina ed i Caraibi agiscano in forma congiunta per imporre condizioni al capitale ed evitare che i paesi siano individualmente sottomessi al capriccio di ditte multinazionali.

In un incontro con i giornalisti nella città di Guayaquil, Correa ha ricordato che l’America latina è la regione con più reclami da parte di ditte multinazionali. Davanti a questo, il mandatario ha reiterato la necessità di creare un nuovo sistema alternativo che permetta una giusta soluzione di controversie tra Stati e ditte, ha scritto El Ciudadano.

“Individualmente ogni paese è sottomesso ai capricci del capitale. Come regione possiamo imporre le condizioni al capitale”, ha puntualizzato.

Ha segnalato che spera che si concreti un Centro di Arbitraggio regionale nell’Unione delle Nazioni Sud-americane (UNASUR) o nella Comunità degli Stati Latinoamericani e Caraibici (CELAC).

Correa ha considerato come “rapine” le conseguenze economiche che provocano nei paesi l’uso dei Trattati Bilaterali di Investimento (TBI), dei quali si avvalgono le ditte multinazionali per querelare nazioni sovrane, esigendo quantità miliardarie.

Attualmente, l’Ecuador affronta un caso contro l’impresa Chevron, dopo che il Tribunale di Arbitraggio dell’Organizzazione delle Nazioni Unite ha ordinato a Quito di ostacolare l’esecuzione di una sentenza emessa da una corte del paese contro questa multinazionale, affinché questa ditta pagasse 19.000 milioni di dollari per i danni ambientali lasciati nell’Amazzonia ecuadoriana durante le sue operazioni, tra il 1964 ed il 1990.

La sentenza ha invocato il Trattato Reciproco di Investimenti tra Ecuador e Stati Uniti che è entrato in vigore nel 1997, e che è stato denunciato dal paese andino per il suo annullamento, per considerarlo lesivo per i suoi interessi.

preso da www.cubadebate.cu

traduzione di Ida Garberi

Deja un comentario

Tu dirección de correo electrónico no será publicada. Los campos necesarios están marcados *

*