Notizie »

Israele, responsabile dei disastri che vivono i palestinesi

Lo storiografo Ilan Pappè ha assicurato che l’estensione degli insediamenti e la mancanza di una pressione seria della comunità internazionale, specialmente degli USA sul regime di Netanyahu provoca l’oppressione continua degli israeliani contro i palestinesi, dall’anno 1948 fino al momento.

In un discorso nell’università Carolina di Praga, la capitale della Repubblica Ceca, Pappè ha affermato che il regime di Tel Aviv attraverso la costruzione di insediamenti cerca l’occupazione completa dei territori palestinesi, dopo manifestare che il ritorno dei palestinesi alla loro patria è un diritto inalienabile.

Ha aggiunto, inoltre che gli insediamenti israeliani hanno divorato gran parte dei territori palestinesi e così si vede impossibilitata la formazione di due stati ed il ritorno dei palestinesi alla loro patria occupata.

Il discorso è stato convocato dagli attivisti della Pace Giusta in Medio Oriente, per respingere l’opposizione della Repubblica Ceca nell’Organizzazione delle Nazioni Unite (ONU) al riconoscimento della Palestina come uno Stato libero ed indipendente.

Lo scorso 29 novembre, 138 nazioni hanno votato a beneficio di riconoscere lo Stato della Palestina nella riunione dell’Assemblea Generale, e nove hanno votato contro.

con informazione di HispanTV

traduzione di Ida Garberi

Deja un comentario

Tu dirección de correo electrónico no será publicada. Los campos necesarios están marcados *

*