Notizie »

USAID reitera piani sovversivi nei paesi latino-americani

Gli Stati Uniti hanno reiterato la loro disponibilità a finanziare i gruppi sovversivi che cercano di destabilizzare alcuni paesi dell’Alleanza Bolivariana per i Popoli della Nostra America (ALBA), un meccanismo di integrazione politica, economica e sociale fondato nel 2004.

Secondo Mark Feierstein, amministratore aggiunto per l’America Latina ed i Caraibi dell’U. S. Agency for International Development (USAID), Washington da la priorità al sostegno delle forze di opposizione che “stanno combattendo per i diritti umani e la democrazia” in queste nazioni.

Ha confermato che la Casa Bianca ha un rapporto stretto e fornisce fondi per i settori anti-governativi con sede a Cuba, Venezuela, Bolivia, Ecuador e Nicaragua (paesi membri dell’ALBA), senza specificare le cifre, hanno detto vari mass media.

Dichiarazioni di Feierstein rivelano le accuse di governi progressisti e delle istituzioni in America Latina e nei Caraibi sulla natura sovversiva dei programmi dell’USAID nella regione.

Secondo i frequenti rapporti degli analisti, l’erogazione di capitali per i paesi poveri -sotto il pretesto di promuovere le riforme sociali, l’industrializzazione o l’attenzione ai settori vulnerabili- ha mascherato le pretese di Washington, ha catturato i fan in tutto il mondo, e ha permesso l’eventuale sovversione politica per suoi piani egemonici.

con informazioni di Prensa Latina

traduzione di Ida Garberi

Deja un comentario

Tu dirección de correo electrónico no será publicada. Los campos necesarios están marcados *

*