Artículos de referendum

Notizie »

Correa sul referendum in Ecuador: “Non ha validità. E’ un colpo di stato e Moreno andrebbe perseguito politicamente e giuridicamente”

Correa

Nonostante la sconfitta, Correa ha dichiarato che il voto ha mostrato che i suoi sostenitori mantengono un sostegno significativo. “Congratulazioni a tutti i nostri attivisti! Nessun movimento nella parte del si può ottenere il 36%. Raggiunto in un breve periodo di tempo e in una lotta così impari. La lotta continua. Non possiamo accettare di violare l’ordine costituzionale secondo lo stato di diritto. Sempre avanti alla vittoria! “

Notizie »

Presentano denuncia contro Uribe ed altri politici per presunta frode nel plebiscito

Álvaro-Uribe-580x384

Gli avvocati Jorge Molano e Elmer Montaña hanno denunciato oggi l’ex presidente colombiano, Alvaro Uribe, ed alcuni dei membri del suo partito per una presunta frode nel plebiscito di domenica scorsa, nel quale è stato respinto l’accordo di pace tra il governo e le FARC.

Notizie »

Quattro milioni di colombiani non hanno potuto votare a causa dell’uragano Matthew

colombia-plebiscito-1

La Missione di Osservazione Elettorale della Colombia (MOE) assicurò questo lunedì che le piogge provocate dall’uragano Matthew hanno ostacolato che almeno quattro milioni di persone potessero votare nel plebiscito sull’accordo di pace raggiunto tra le Forze Armate Rivoluzionarie della Colombia-Esercito del Popolo (FARC-EP) ed il governo.

Notizie »

Dilma in una lettera al popolo brasiliano: “Sono innocente”

dilma-rousseff-580x362

In una lettera aperta al popolo brasiliano, la presidentessa sospesa Dilma Rousseff affermò questo martedì di essere “innocente” e chiese al Senato che smetta con il processo di impeachment che potrebbe far terminare il suo mandato alla fine del mese. “Sarà necessario che il Senato chiuda il processo di impeachment, riconoscendo davanti alle prove irrefutabili che non c’è stato nessun crimine di responsabilità, che sono innocente”, segnalò Rousseff leggendo la lettera davanti alla stampa, nel Palazzo di Alvorada.

Notizie »

Fidel si congratula con Tsipras per la “brillante vittoria politica”

Il suo paese, specialmente la sua prodezza nella congiuntura attuale, sveglia l’ammirazione tra i popoli latinoamericani e caraibici di questo emisfero vedendo come la Grecia, davanti ad aggressioni estere, difende la sua identità e la sua cultura.

Notizie »

Grecia, un NO che significa SI’

Domenica 28 giugno 2015: Il governo greco di Syriza, diretto da Alexis Tsipras, decreta un controllo dei capitali e la chiusura delle banche per una settimana, con l’impossibilità di tirare fuori più di 60 euro giornalieri dai bancomat. Domenica 5 luglio, una settimana dopo: Nonostante la campagna mediatica contro il governo e la manipolazione sulle possibili conseguenze del controllo dei capitali, il NO nel referendum greco è travolgente, si impone in tutte le regioni della Grecia con più del 61% dei voti.

Notizie »

Grecia sotto il terrorismo dell’UE

Nel 2009 esplose uno scandalo enorme quando si seppe che il debito ed il deficit pubblico greci erano molto maggiori di quello che per anni, consigliato dall’influente banca di investimento statunitense Goldman Sachs(GS), aveva informato all’Unione Europea(UE) il governo neoliberale del partito Nuova Democrazia. Curiosamente, Mario Draghi, presidente fino all’attualità della Banca Centrale Europea (BCE) aveva lasciato in data vicina la vicepresidenza europea di quell’entità finanziaria. Non conosceva questo signore questo colossale maneggio fraudolento in un tema tanto strategico della sua area di competenza?

Notizie »

Alexis Tsipras: Per la sovranità e la dignità del nostro popolo

In questi momenti critici dobbiamo tutti ricordare che l’Europa è la casa comune dei suoi popoli. Che in Europa non ci sono padroni e ospiti. Grecia è e rimarrà una parte imprescindibile dell’Europa, e l’Europa è parte imprescindibile della Grecia. Tuttavia un’Europa senza democrazia sarà un’Europa senza identità e senza bussola.

Notizie »

Crimea si auto-proclama indipendente dall’Ucraina

ucrania-580x294

Crimea ha dichiarato oggi la sua indipendenza dall’Ucraina come passo previo alla riunificazione con la Russia, un’opzione che dovrà essere vidimata dalla popolazione della autonomia ribelle ucraina nel referendum convocato per la prossima domenica 16. “Il ritorno della Crimea in Ucraina è impossibile. Approvando la dichiarazione, ci siamo dichiarati una repubblica, e come tale entreremo a fare parte della Russia “, ha detto ai giornalisti il presidente del Parlamento della Crimea, Vladimir Konstantinov.