Notizie »

Collocano un totem in legno col nome di Fidel sul Monte Arpone

image31-580x435Come parte delle giornate in tributo al leader storico della Rivoluzione Cubana, Fidel Castro Ruz, ad un anno dal suo decesso, integranti della missione diplomatica e consolare di Cuba a Roma e Milano, rappresentanti del Corpo Diplomatica latinoamericano e varie organizzazioni di solidarietà col nostro paese in Italia, hanno realizzato diverse azioni come conferenze ed analisi dell’ideologia e dell’opera del Comandante, proiezioni di documentari, collocazione di gigantografie in luoghi del centro –come il celebre Colosseo di Roma – che hanno mobilitato persone dei più dissimili settori includendo operai, accademici e studenti universitari.  

Un momento speciale è stato la collocazione di un totem in legno di caguairan, col nome di Fidel, questo 25 novembre nelle montagne della Valle di Susa, sul Monte Arpone, vicino alla città di Torino.

E’ stata una collaborazione, in questo impegno inedito, dell’Agenzia per l’Interscambio Culturale ed Economico con Cuba (AICEC), dell’Associazione Nazionale di Amicizia Italia-Cuba (ANAIC), della Brigata Gino Donè, del Treno della Memoria e del Movimento di Alpinismo della Regione Piemonte, insieme all’Ambasciata di Cuba.

Il resistente tronco è stato posto all’altezza di 1 600 metri, la stessa alla quale si trovava il Comando dell’Esercito Ribelle e nella direzione della Sierra Maestra. Il luogo dove è stato collocato, denominato già dagli amici di Cuba come “Pico Fidel”, ha un gran significato nella storia dell’Italia, per essere stato scenario della lotta guerrigliera contro il fascismo in questa montagna.

Italia, Cuba ed Europa hanno d’ora in poi un nuovo referente storico comune, il “Pico Fidel”, in omaggio a chi è sempre stato esempio di resistenza e solidarietà mondiale.

da Cubadebate

traduzione di Ida Garberi

foto EmbaCuba Italia

 

image4image1-580x477

Deja un comentario

Tu dirección de correo electrónico no será publicada. Los campos necesarios están marcados *

*