Notizie »

Trovano esplosivi di fabbricazione italiana in provincia siriana

minasSminatori dell’esercito siriano disattivarono oggi nella provincia di Aleppo più di 30 mine antiuomo di fabbricazione italiana, seminate dai terroristi dell’Isis, divulgarono fonti militari. Secondo un comandante del corpo di ingegneria e degli sminatori delle forze armate, questi artefatti si trovarono nella località di Um Adass ed in tenute della provincia di Aleppo, che si dedicavano all’allevamento dei cammelli.  

Queste mine italiane contengono esplosivo C-4, molto più potente del TNT, ha sottolineato la fonte.

Dettagliò che a parte degli esplosivi, durante le indagini si trovarono migliaia di proiettili ed una gran quantità di approvvigionamenti, nascosti dentro le pareti delle case.

Non è la prima volta che le truppe governative trovano armamenti di fabbricazione occidentale, usati dagli estremisti dell’Isis.

Il mese scorso, l’esercito siriano sequestrò nella città di Al-Mayadeen, nella provincia settentrionale di Deir Ezzor, un arsenale di armi dei paesi della NATO, cioè Stati Uniti, Belgio e Regno Unito.

da Prensa Latina

traduzione di Ida Garberi

Deja un comentario

Tu dirección de correo electrónico no será publicada. Los campos necesarios están marcados *

*