Artículos de Siria

Notizie »

L’ONU scagiona Assad: nessun attacco con sarin in Siria

assad

L’incursione aerea presso il villaggio di Khan Shaykhun, è divenuta tristemente famosa per via del presunto attacco con il gas sarin o con altri armi chimiche, che il cosiddetto ‘Osservatorio siriano dei diritti umani’ ha attribuito alle forze del governo di Damasco; durante l’incontro con i giornalisti, il presidente della Commissione, Paulo Sergio Pinheiro, non ha confermato la versione dei fatti ricostruita subito dopo il bombardamento, ma ha anche dichiarato che al momento si stanno seguendo diverse piste per giungere all’esatta ricostruzione della dinamica. La difficoltà maggiore, è data al momento dal mancato invio dell’ONU di ispettori ed esperti a Khan Shaykhun.

Notizie »

USA blocca investigazione sugli attacchi chimici, afferma presidente siriano

Bashar al Assad

Gli Stati Uniti bloccano le investigazioni sollecitate su un presunto attacco chimico in una località della provincia di Idleb, affermò il presidente siriano, Bashar al Assad, in un’intervista alla catena russa Sputnik, ampiamente divulgata oggi a Damasco. “Abbiamo inviato formalmente una lettera all’ONU, nella quale chiediamo che invii una delegazione per investigare quanto successo a Khan Shaikhoun, ma ovviamente fino al momento non hanno inviata nessuna commissione, poiché Occidente e gli USA hanno bloccato l’arrivo di qualsiasi delegazione”, denunciò il mandatario.

Notizie »

Siria denuncia esplosione di armi chimiche provocata dagli Stati Uniti e dai loro alleati

siria-conflicto-guerra-580x304

Centinaia di persone sono morte questo mercoledì dopo un attacco della coalizione internazionale contro un magazzino di armi chimiche dell’Isis a Deir ez Zor, come informa lo Stato maggiore siriano. Tra le vittime mortali dell’attacco diretto dagli Stati Uniti ci sono numerosi civili.

Notizie »

Russia vieta all’ONU risoluzione su armi chimiche in Siria

Vladimir Safronov

Russia vietò nel Consiglio di Sicurezza dell’ONU un progetto di risoluzione promosso dagli Stati Uniti, Francia e Regno Unito che cerca di fare pressioni sulla Siria sotto la giustificazione di un ipotetico uso di armi chimiche contro i civili. Oltre a Russia, anche Bolivia votò contro l’iniziativa, mentre Cina, Etiopia e Kazakistan si astennero.

Notizie »

Nuovi dettagli sul presunto attacco chimico in Siria

caschibianchi

Dentro l’opprimente valanga mediatica sul presunto attacco chimico nella località di Jan Sheijun, nella provincia siriana di Idleb, risulta sempre di più evidente che non ci sono prove per dimostrarlo. Le più recenti notizie indicano che Shajul Islam, pseudonimo del medico che mandò molti tweet, continuamente, sul fatto da un ospedale non identificato, fu giudicato per terrorismo nel Regno Unito ed appartiene al gruppo che sequestrò il giornalista britannico John Cantlie nel 2012.

Notizie »

L’Italia è la base dell’attacco USA alla Siria

portaerei

Dopo l’attacco missilistico Usa alla Siria, il ministro degli esteri Alfano ha dichiarato che l’Italia è preoccupata della «sicurezza e stabilità della regione mediterranea». In che modo vi contribuisce lo dimostrano i fatti. Le due navi da guerra statunitensi, la USS Porter e la USS Ross, che hanno attaccato la base siriana di Shayrat, fanno parte della Sesta Flotta la cui base principale è a Gaeta in Lazio. La Sesta Flotta dipende dal Comando delle forze navali Usa in Europa, il cui quartier generale è a Napoli-Capodichino.

Notizie »

Il fantasma di un confronto generalizzato in Siria

`questo è quello che resta della base siriana dopo l'attacco degli USA

Il fantasma di un confronto generalizzato in territorio siriano diventa praticamente un incubo concreto a partire dagli insensati atteggiamenti nella regione del Medio Oriente, propiziate dall’attacco statunitense contro una base aerea nella provincia di Homs. Dal Qatar, il canale Al Jazeera intensificò la diffusione di informazioni tergiversate su quanto accaduto in un chiaro sostegno ai gruppi jihadisti e sull’appoggio dell’Arabia Saudita, degli Emirati Arabi Uniti e della Turchia.

Notizie »

La verità in Siria è pericolosa, per questo pretendono distruggerla

caschibianchi

Senza prove sostanziali, perché manipolare è presentare il falso come il vero, il negativo come il positivo e lo degradante come vantaggioso, le potenze occidentali ritornano oggi ad accusare Siria di attacchi chimici. Un’altra volta si menzionano più di 50 morti e decine di feriti per un presunto attacco con gas nella popolazione di Khan Sheikou, al sud della provincia siriana di Idleb, luogo di insediamento della Giunta per la Liberazione del Levante, un’associazione di gruppi terroristi diretti dall’ex Fronte al Nusra.

Notizie »

Cosa c’è dietro le marche famose

Decine di minorenni sono stati trovati dalla BBC in fabbriche tessili ad Istanbul

In modo che se un giorno lei si sente bene portando un capo tessile con una di queste etichette, pensi solo per un momento che plusvalore smisurato ha questo articolo sul mercato. Ovviamente, tutte le marche accusate negarono la responsabilità e segnalarono che avrebbero monitorato accuratamente le loro catene di produzione ed i loro fornitori.

Notizie »

Al-Assad: l’odore della Terza Guerra Mondiale si sente nell’aria

Bashard-alassad

Il presidente siriano, Bashar al-Assad, espresse che quello che sta succedendo nel Medio Oriente, provocato dagli Stati Uniti, insieme ad altri conflitti nel pianeta, precedono lo scoppio della Terza Guerra Mondiale. “Nell’aria si sente l’odore di guerra che lei (l’intervistatrice) descrive come la Terza Guerra Mondiale, ma ancora è un confronto militare diretto”, affermò al-Assad in un’intervista concessa al giornale russo Komsomolskaya Pravda.