Notizie »

Alba-TCP riafferma appoggio al governo ed al popolo del Venezuela

Jorge-Arreaza2I partecipanti nella VI riunione straordinaria del Consiglio Politico dell’Alleanza Bolivariana per i Popoli della Nostra America-Trattato di Commercio dei Popoli (Alba-TCP) riaffermarono oggi il loro appoggio al governo ed al popolo venezuelani.  

Nell’incontro che si è svolto a Caracas, i rappresentanti dei paesi membri dell’Alba-TCP valutano in maniera congiunta le circostanze regionali attuali, nel contesto del dialogo politico tra i paesi membri.

Il cancelliere del Venezuela, Jorge Arreaza, sottolineò che, in questo contesto, si studieranno i meccanismi per difendere la sovranità e la pace nel territorio venezuelano, davanti alle minacce della destra internazionale e dopo che gruppi dell’estrema destra oppositrice reclamano un intervento straniero nel paese.

Durante l’incontro che si è svolto nella Casa Gialla, sede della cancelleria venezuelana, il rappresentante del Salvador respinse le misure unilaterali degli Stati Uniti contro Venezuela ed assicurò che “nessuno può fare pressioni sulle azioni sovrane di un paese”.

Si espresse anche il rappresentante del Nicaragua, che affermò a nome del presidente nicaraguense Daniel Ortega “la sua invariabile e resistente solidarietà col presidente Nicolas Maduro, con l’Assemblea Nazionale Costituente, con il governo bolivariano, e con le famiglie del popolo venezuelano che difendono la dignità della loro patria”.

L’Alba-TPC, è un organismo regionale creato su iniziativa degli scomparsi Hugo Chavez e Fidel Castro, il 14 dicembre 2004, che cerca fortificare i lacci di cooperazione solidale tra i popoli latinoamericani e caraibici meno sviluppati della regione, e generare piani speciali che permettano la loro crescita economica e sociale.

Questo progetto unificatore è integrato da Antigua e Barbuda, Bolivia, Cuba, Dominica, Ecuador, Granada, Nicaragua, Saint Kitts e Nevis, Santa Lucia, Saint Vincent e Grenadine e Venezuela.

da Prensa Latina

traduzione di Ida Garberi

Deja un comentario

Tu dirección de correo electrónico no será publicada. Los campos necesarios están marcados *

*