Notizie »

Congresso di Rifondazione Comunista rende tributo a Fidel Castro

Rifondazione-ComunistaIl decimo congresso del Partito della Rifondazione Comunista (PRC) dell’Italia rese oggi a Spoleto un tributo nella sua giornata inaugurale al leader storico della Rivoluzione cubana, Fidel Castro.  

I delegati ed invitati all’appuntamento fecero un minuto di silenzio in ricordo del Comandante, su proposta del segretario dell’organizzazione, Paolo Ferrero, durante la presentazione del dossier centrale.

Il nostro partito, disse, rende omaggio ad un gigante politico, ad un sognatore con gli occhi aperti, esempio di dignità, di coerenza e resistenza antimperialista per tutti i popoli del mondo.

E’ stato anche presentato un video sulla vita ed opera di Fidel Castro dalla tappa nella Sierra Maestra fino al suo lavoro come statista e sul tributo del suo popolo e del mondo intero davanti alla sua scomparsa.

Mauricio Martinez, primo segretario incaricato di temi politici dell’Ambasciata dell’isola presso lo Stato italiano, portò al congresso un messaggio di saluto del Comitato Centrale del Partito Comunista di Cuba.

Ringraziò per la permanente solidarietà del PRC col suo paese e ratificò la determinazione del suo popolo di essere fedele agli ideali di giustizia ed il lascito storico di Fidel Castro, artefice dell’unità infrangibile della nazione caraibica.

Il diplomatico sottolineò “la volontà indomabile dei cubani di costruire una società sovrana, indipendente, socialista, democratica, prospera e sostenibile, decisione adottata nel VII Congresso del nostro partito”.

Allo stesso modo segnalò le sfide affrontate dal suo paese per colpa del bloqueo degli Stati Uniti, le azioni dirette a sovvertire l’ordine interno e la permanenza illegale in suolo cubano della base navale a Guantanamo.

Ha sottolineato come con lo stesso proposito di distruggere ogni alternativa emancipatrice dei popoli, l’imperialismo ha lanciato un’offensiva in America Latina per distruggere i processi progressisti, in questione contro la Rivoluzione Bolivariana ed il suo presidente legittimo Nicolas Maduro.

da Prensa Latina

traduzione di Ida Garberi

Deja un comentario

Tu dirección de correo electrónico no será publicada. Los campos necesarios están marcados *

*