Notizie »

Sotto la pioggia, Obama percorre centro storico de L’Avana

Cuba ObamaSotto la persistenza di una pioggia leggera, il presidente statunitense, Barack Obama, ha percorso oggi il centro storico di questa capitale, dichiarato Patrimonio dell’Umanità dall’Unesco nel 1982.  

Accompagnato da sua moglie, Michelle, e le sue figlie Malia e Sasha, Obama iniziò il suo periplo a L’Avana nella Piazza delle Armi, guidato dallo Storiografo della Città de L’Avana, Eusebio Leal, che dirige un progetto di restaurazione integrale e sostenibile del Centro Storico.

La Piazza delle Armi costituisce il punto della fondazione dell’urbe, creata nel 1519, ed il suo tracciato è stato fatto a somiglianza di quello delle piazze fortificate dell’Europa medievale.

Nel suo perimetro ci sono le sedi delle autorità civili e militari dell’epoca coloniale e la chiesa parrocchiale.

Obama si addentrò in una di queste edificazioni, il Palazzo dei Capitani Generali, in altri tempi sede del governo militare quando Cuba era colonia della Spagna ed attuale Museo della Città, considerata inoltre come quella di maggiore importanza architettonica dello sviluppo del Barocco a Cuba.

Lì, il mandatario si trattenne a contemplare un ritratto di Abraham Lincoln, sedicesimo presidente degli Stati Uniti ed uno dei più venerati durante la storia per suo appoggio all’abolizione della schiavitù nel suo paese, come per il suo ruolo nella preservazione dello stesso durante la Guerra di Secessione (1861-1865).

Il capo di Stato visitò anche la Cattedrale de L’Avana, un tempio di gran valore architettonico, religioso e culturale, sede dell’Arcidiocesi della Chiesa Cattolica nella città.

All’entrata dell’emblematica costruzione è stato ricevuto dal cardinale ed arcivescovo dell’entità, Jaime Ortega, e calorosamente salutato dagli abitanti de L’Avana che aspettavano il suo arrivo.

da Prensa Latina

traduzione di Ida Garberi

foto: Ramon Espinosa/AP

Deja un comentario

Tu dirección de correo electrónico no será publicada. Los campos necesarios están marcados *

*