Notizie »

Cancelliere cubano anticipa agenda di Obama a Cuba

cabezal-para-portadasL’agenda a Cuba del presidente nordamericano, Barack Obama, includerà conversazioni ufficiali, un percorso ne L’Avana Vecchia ed un discorso davanti alla società civile, annunciò oggi il cancelliere del paese caraibico, Bruno Rodriguez.  

In una conferenza stampa offerta in questa capitale, il titolare di Relazioni Estere espresse che durante il suo soggiorno, dal 20 al 22 marzo, il mandatario statunitense avrà la possibilità di conoscere meglio l’isola ed incontrarsi col suo popolo ed organizzazioni.

La prossima domenica, precisò, Obama realizzerà una passeggiata per il municipio de L’Avana Vecchia e visiterà la Cattedrale de L’Avana.

Nella giornata seguente, il capo di Stato avrà conversazioni ufficiali col suo omologo cubano, Raul Castro, ed entrambi i dignitari realizzeranno una conferenza stampa.

Inoltre, il 21 marzo, l’occupante della Casa Bianca dovrà rendere omaggio all’Eroe Nazionale di Cuba, Josè Martì, una figura che incarna i sentimenti del nostro popolo, anticipò Rodriguez.

Inoltre, ci sarà un evento di natura imprenditoriale al quale assisteranno rappresentanti delle due nazioni, aggregò dall’hotel Tryp Habana Libre, dove si ubica la sala di stampa che funzionerà durante la visita di Obama.

Il 22 marzo, ultimo giorno del suo viaggio storico, il mandatario nordamericano avrà un incontro col popolo cubano e la sua ampia società civile nel Gran Teatro de L’Avana Alicia Alonso, dove darà un discorso che sarà teletrasmesso in tutto il paese.

D’accordo col Cancelliere, Obama potrà apprezzare una nazione impegnata nel suo sviluppo socioeconomico e con la garanzia della completa dignità dei suoi cittadini, che può esibire risultati che sono chimere per molti abitanti del pianeta.

Segnalò, inoltre, che la visita sarà un’occasione importante per identificare nuovi passi da fare nei prossimi mesi come contribuzione al processo di miglioramento delle relazioni bilaterali.

da Prensa Latina

traduzione di Ida Garberi

Deja un comentario

Tu dirección de correo electrónico no será publicada. Los campos necesarios están marcados *

*