Notizie »

Quotidiano spagnolo “El Pais”: organo informativo della Casa Bianca su Cuba … pure nell’uso delle virgolette

Dire che il quotidiano “El Pais” è l’organo ufficiale della Casa Bianca in lingua spagnola può sembrare esagerato. O no?

Passiamo in rassegna, ad esempio, i testi della sua corrispondente da Washington Silvia Ayuso sul recente incontro dei presidenti di Cuba e USA. Leggiamo: “Il presidente di Cuba ha chiarito che non pensa cedere neppure un pollice nelle sue richieste verso gli USA. E Washington ha risposto insistendo sulla questione del rispetto dei diritti umani, quella che più infastidisce l’ Avana”(1). L’Avana? E a Washington no? Perché non informa “El Pais” che la Commissione bilaterale Cuba-USA ha approvato discutere la situazione dei diritti umani … ma in entrambi i paesi (2)? O sarà che è il governo USA quello a cui “infastidisce”, che si sappia che -per la prima volta- deve dar spiegazione sulla sua lunga lista di violazioni dei diritti umani?

“El País”, nella sua notizia, arriva ad emendare le espressioni dello stesso presidente Raul Castro: quando dice la parola “blocco”, il giornale la sostituisce con l’unica espressione accettata dalla Casa Bianca: “embargo” (3).

Che questo giornale sottoscriva al millimetro le tesi del Governo USA è evidente persino nell’uso delle virgolette. Mentre le frasi di Obama sono al completo tra virgolette in quelle di Raul Castro, solo appaiono, tra virgolette certe parole. Leggiamo che il presidente cubano ha chiesto “la cessazione delle trasmissioni radio e televisione ‘destabilizzanti’ o una ‘compensazione’ per i danni “(4). E’ l’abituale uso ironico di questa fonte giornalistica, che indica alcune “parole o espressioni improprie, volgari (…) o che si utilizzano ironicamente” (5). Nella stessa notizia, ci racconta come Obama “ha ribadito il suo sostegno per i diritti umani a Cuba”. Perché “El Pais” non ha messo tra virgolette, ironicamente, “diritti umani”, data la oscura storia degli USA in materia di tortura, repressione, razzismo, violazione dei diritti sociali o invasione di paesi (6)?

Come efficiente portavoce governativo la corrispondente, Silvia Ayuso, ci dice tuttavia che l’intervento di Cuba all’ONU fosse ingiustamente “duro” con gli USA, “sorprese -leggiamo- (…) che Castro non ha avuto un solo gesto verso la sua controparte. (…) La durezza del tono di Castro sorprende (…) in quanto poco prima (…) Obama aveva fatto l’insolito gesto di far pressione sul proprio Congresso perché ponga fine all’embargo cubano “(7). Ma alla giornalista non le è sembrato “duro” che Obama parlasse alle Nazioni Unite sui “cambi” o “riforme” che Cuba deve adottare, un paese sovrano che mai lo ha richiesto al regime USA (8)?

“El Pais” ci informa anche su tutto ciò che Raul Castro non disse, o meglio detto, tutto ciò che la Casa Bianca richiede che dica: “Non ha nemmeno detto -leggiamo- quello che Cuba è disposta a fare da parte sua, (giacché) (anche Washington ha una lunga lista di richieste, da indennità per espropriazioni a miglioramenti nella libertà e nei diritti umani)”(9). E tutto ciò che Barack Obama non ha detto nel suo discorso? Per caso ha dato conto dei 20 milioni di dollari con cui finanzia artificialmente la “dissidenza” cubana (10); o delle due persone che -in media- muoiono ogni giorno, negli USA, per mano della polizia (11); o della farsa delle sue elezioni, controllate da donatori miliardari (12); o delle più di mille vittime civili per spari di droni autorizzati dalla sua amministrazione (13) (14)?

Coloro che difendono l’attuale modello di stampa ci assicurano che ci sono altri grandi giornali con una versione informativa diversa da quella del quotidiano “El Pais”. Infatti: in territorio spagnolo ci sono “ABC”, “La Razon”, “El Mundo” … Ora abbiamo, quindi, dove “scegliere” … tra virgolette.

José Manzaneda, coordinatore Cubainformación

Traduzione Francesco Monterisi

per vedere il video

 

 

(1) http://internacional.elpais.com/internacional/2015/09/29/actualidad/1443541197_205457.html

(2) http://www.cubadebate.cu/noticias/2015/09/11/josefina-vidal-logramos-definir-una-agenda-bilateral-que-comenzara-a-ejecutarse-rapidamente/#.Vgz6zn1RLIU

(3) http://internacional.elpais.com/internacional/2015/09/29/actualidad/1443541197_205457.html

(4) http://internacional.elpais.com/internacional/2015/09/29/actualidad/1443541197_205457.html

(5) http://www.clasesdeperiodismo.com/2012/03/22/aprende-a-utilizar-las-comillas/

(6) http://www.cubainformacion.tv/index.php/doble-rasero/63827-ise-imaginan-que-un-solo-preso-llevara-en-cuba-43-anos-en-aislamiento-como-en-eeuu

(7) http://internacional.elpais.com/internacional/2015/09/28/actualidad/1443476938_040374.html

(8) http://www.voanoticias.com/content/discurso-del-presidente-barack-obama-en-la-70-asamblea-general-de-la-onu/2984656.html

(9) http://internacional.elpais.com/internacional/2015/09/29/actualidad/1443541197_205457.html

(10) http://progresosemanal.us/20150410/presupuesto-para-cuba-suma-alrededor-de-mil-millones-de-dolares/

(11) http://www.cubadebate.cu/noticias/2015/04/29/casi-cinco-mil-estadounidenses-bajo-custodia-policial-han-muerto-entre-2003-y-2009/#.Vgz-Bn1RLIV

(12) http://www.tercerainformacion.es/spip.php?article92495

(13) http://www.abc.es/internacional/20150426/abci-obama-drones-rehenes-201504241632.html

(14) http://www.vtv.gob.ve/articulos/2015/04/23/drones-norteamericanos-matan-a-un-estadounidense-y-a-un-italiano-en-frontera-afgano-pakistani-4564.html

Deja un comentario

Tu dirección de correo electrónico no será publicada. Los campos necesarios están marcados *

*