Notizie »

Studenti cubani e statunitensi sostengono gioco amichevole di pallacanestro

Studenti dell’Università de L’Avana (UH) e del programma accademico statunitense “Semestre nel Mare” hanno disputato due incontri di pallacanestro, in un gesto dove lo sport è stato, tra i due paesi, una piattaforma per l’avvicinamento.  

Prima dell’inizio della partita, nel campo “Ramiro Valdes Daussà”, che da quattro anni era in restaurazione, il rettore dell’Università de L’Avana, Gustavo Cobreiro, ha definito speciale questo giorno “perché per la prima volta in molti anni si svolge un incontro di pallacanestro tra studenti statunitensi e cubani.”

“È molto significativo che questa inaugurazione sia in un incontro tra Cuba e gli Stati Uniti: sarà una partita amichevole, simbolo di quello che pretendiamo siano le relazioni tra il popolo cubano ed il nordamericano”, ha affermato il Rettore.

“Reiteriamo che il popolo di Cuba ammira e rispetta il popolo degli Stati Uniti e la sua storia e siamo sicuri che questa partita contribuirà a che i lacci tra i nostri paesi si stringano ancora di più”, ha aggiunto.

Da parte sua, l’Eroe della Repubblica di Cuba Renè Gonzalez ha dedicato questo appuntamento sportivo ai tre dei Cinque cubani (Gerardo Hernandez, Ramon Labañino ed Antonio Guerrero) che rimangono ancora ingiustamente incarcerati negli Stati Uniti.

“Nonostante essere da 16 anni imprigionati, loro non sentono nessun odio per il popolo statunitense e voglio dirvi che questo è precisamente quello per cui noi stavamo lottando”, ha detto Renè Gonzalez riferendosi al senso di fraternità ed amicizia vissuto in questo spazio sportivo dai rappresentativi di entrambi i paesi.

Questo deve essere il futuro degli Stati Uniti e Cuba, dobbiamo lottare insieme per questo futuro, ha considerato Renè.

Oltre il risultato sportivo e del trionfo delle squadre cubane in entrambi i sessi (46 a 43 punti nel ramo maschile e 34 a 23 punti nel femminile), ha prevalso il senso dello sport come un’altra via in più per il gemellaggio tra i popoli.

“E’ stato molto emozionante: ci siamo divertiti moltissimo in questa partita contro la squadra dell’UH”, ha affermato Kristiana Wright della Californian Lutheran University e giocatrice della squadra femminile di pallacanestro di “Semestre nel Mare”, considerando questo gioco come una maniera di costruire l’amicizia tra i due paesi.

Wright è una dei 624 studenti che sono arrivati il 29 novembre nella crociera statunitense M.V.Explorer e rimarranno qui fino al 3 dicembre, come parte del programma accademico “Semestre nel Mare”, destinato a che i suoi partecipanti possano conoscere direttamente i paesi che visitano.

con informazioni di Prensa Latina

foto: Ladyrene Perez

traduzione di Ida Garberi

Deja un comentario

Tu dirección de correo electrónico no será publicada. Los campos necesarios están marcados *

*