Notizie »

Francia, Spagna e Portogallo rifiutano lo spazio di volo e l’atterraggio al presidente Evo Morales

David Choquehuanca

David Choquehuanca

Il cancelliere boliviano, David Choquehuanca, ha denunciato oggi il rischio che ha corso la vita del presidente Evo Morales come conseguenza della cancellazione inspiegabile dell’autorizzazione del suo volo su Francia e Portogallo.

Choquehuanca ha comunicato che l’aeronave non ha potuto volare come era previsto nel suo ritorno oggi, da Mosca verso La Paz, in mezzo a sospetti infondati che nell’aereo in cui viaggiava volasse anche l’ex agente di sicurezza degli Stati Uniti Edward Snowden, reclamato da Washington.

Secondo il ministro boliviano di Relazioni Estere, “il Portogallo ci deve una spiegazione, la Francia ci deve una spiegazione, perché hanno cancellato la possibilità di volo. Inoltre l’aeroplano è francese, i piloti sono stati allenati in Francia”.

“Vogliono spaventarci. È una discriminazione verso il nostro Presidente ed hanno messo a rischio la vita del Presidente”, ha denunciato Choquehuanca in una conferenza stampa nella Cancelleria.

“Come conseguenza delle cancellazioni della Francia e del Portogallo per operare sul loro territorio, l’aeroplano del capo di Stato boliviano, che volava già da tre ore e mezza proveniente da Mosca, ha dovuto cercare un aeroporto alternativo, che ha trovato a Vienna. L’aeronave ha realizzato un atterraggio di emergenza, perché la vita del Presidente correva pericolo”, ha assicurato Choquehuanca.

Di fronte ai rifiuti francese e portoghese, la Cancelleria boliviana ha ottenuto il permesso della Spagna affinché l’aeronave presidenziale realizzasse operazioni nelle isole Canarie, ma anche questa autorizzazione è stata in seguito cancellata.

Morales, in dichiarazioni a Rusia Today, ha ammesso che Bolivia era disposta ad offrire asilo politico a Snowden, in caso che questo lo solleciterà.

Wikileaks, da parte sua, ha informato che Snowden ha inviato lettere a 21 paesi, tra questi Bolivia, con sollecito di asilo politico; però il vicepresidente boliviano, Alvaro Garcia Lineras, ha negato che il paese andino abbia ricevuto petizione alcuna ed ha anticipato che erano disposti ad accettarla.

Mezzi di stampa internazionali avevano scritto, durante il giorno, che Sowden avrebbe potuto viaggiare verso America Latina nelle aeronavi di Evo Morales o del suo omologo venezuelano, Nicolas Maduro.

da Prensa Latina

traduzione di Ida Garberi

1 Comentario

Hacer un comentario
  1. Federico

    Anche l’ I T A L I A ha rifiutato lo spazio di volo e l’atterraggio al presidente Evo Morales!!

    Responder     

Deja un comentario

Tu dirección de correo electrónico no será publicada. Los campos necesarios están marcados *

*