Notizie »

Vertice sulla Siria senza una data fissata

Lakhdar Brahimi

Lakhdar Brahimi

L’inviato speciale dell’ONU per Siria, Lakhdar Brahimi, ha considerato oggi improbabile che la conferenza internazionale Ginevra 2, convocata dalla Russia e dagli Stati Uniti per avanzare in una soluzione alla crisi che affronta Damasco, possa realizzarsi in luglio.

Brahimi ha fatto queste dichiarazioni prima della riunione prevista a Ginevra con i rappresentanti degli Stati Uniti e della Russia in vista della preparazione dell’incontro, nella quale ha confermato la sua presenza il regime siriano, che conduce Bashar al-Assad.

“Dubito che la conferenza si svolga in luglio”, ha detto il mediatore, mentre la cancelliere italiana, Emma Bonino, ha confermato che Roma respinge l’invio di armi ai ribelli siriani ed ha considerato necessario inviare degli aiuti rapidamente nei paesi vicini che ricevono i rifugiati.

Bonino ha visitato oggi il campo dei rifugiati di Zaatari, in Giordania, insieme alla commissaria europea di cooperazione internazionale ed aiuti umanitari, Kristalina Georgieva, per valutare sul posto la situazione che affrontano migliaia di persone.

Il campo di rifugiati di Zaatari ospita circa 150.000 siriani, 70% formato da donne e bambini.

da www.cubadebate.cu

traduzione di Ida Garberi

Deja un comentario

Tu dirección de correo electrónico no será publicada. Los campos necesarios están marcados *

*