Notizie »

Opera di Martì sarà una parte centrale nella Fiera Internazionale del Libro a Cuba 2013

All’incirca 18 titoli relazionati con la vita e l’opera dell’Eroe Cubano Josè Martì saranno presenti nella XXII Fiera Internazionale del Libro Cuba 2013, che si realizzerà dal 14 al 24 febbraio.

Fra le novità letterarie risalta una nuova edizione illustrata de “La Edad de Oro” e un’altra bilingue dei “Versos Sencillos”, tutti i due testi scritti dall’eroe latinoamericano, nel 160º anniversario del suo natalizio.

In dichiarazioni recenti alla stampa, l’investigatrice del Centro degli Studi Martiani, Mayra Beatriz Martinez ha assicurato che questo evento permetterà un avvicinamento al peculiare senso dell’americanismo che ha distinto l’apostolo cubano, un concetto che a suo giudizio è ancora inconcluso.

“Bisogna vedere Martì come l’uomo che ci ha aperto le porte di questo complesso mondo da un punto di vista diverso, perciò costituisce una delle figure chiave del pensiero culturale latinoamericano e ispanoamericano”, ha indicato.

Per questo il Centro degli Studi Martiani, una delle sedi della Fiera, svolgerà un colloquio dove si abborderanno i diversi aspetti del contesto letterario in cui si è sviluppato il Maestro, come anche si conosce l’autore del saggio “Nuestra America”.

Il programma include, anche, la presentazione del XXIV tomo dell’edizione critica delle opere complete di Josè Martì, progetto che dirige lo storiografo Pedro Pablo Rodriguez, Premio Nazionale delle Scienze Sociali e una delle figure a chi l’appuntamento letterario riserverà uno spazio molto speciale insieme all’opera del romanziere cubano-uruguaiano Daniel Chavarria, Premio Nazionale di Letteratura.

All’incirca 200 intellettuali di 32 paesi saranno presenti in questo incontro, che conterà anche sulla presenza di 134 espositori di 25 nazioni, che mostreranno i loro nuovi titoli nella sede abituale del complesso culturale Morro-Cabaña, che si trova nel lato opposto della Baia de L’Avana.

Fra i paesi più rappresentati si trovano il Messico, l’Argentina, il Cile, la Spagna, il Venezuela, l’Italia, l’Ecuador, gli Stati Uniti, la Russia ed Angola, paese invitato d’onore che assisterà con un’ampia e diversa delegazione artistica, che include gruppi musicali, di danza, lirici, artisti delle belle arti ed artigiani.

Più di 50 libri saranno dedicati ad Angola, 18 di questi di autori di questa nazione africana, con la quale l’Istituto del Libro firmerà un accordo di collaborazione allo scopo di scambiare informazione e di ampliare lo spettro di sguardi verso quella cultura, ha dichiarato la presidentessa dell’entità cubana Zuleika Romay.

Una decina di sedi e un esteso programma di attività tenteranno di mostrare un rinnovato dialogo con la letteratura e la cultura, come espressione della diversità di correnti e stili che distinguerà questa Fiera, la prima che è dedicata a un paese africano.

con informazioni di Prensa Latina

traduzione di Ida Garberi

Deja un comentario

Tu dirección de correo electrónico no será publicada. Los campos necesarios están marcados *

*