Notizie »

Percorrono Raul Castro e l’ex presidente Lula le istallazioni del Mariel

Il presidente cubano, Raul Castro, e l’ex mandatario brasiliano Luiz Inacio Lula da Silva hanno percorso aree delle installazioni portuarie del Mariel, nell’occidentale provincia di Artemisa.

“Questa è l’opera più complessa che si abbia mai iniziato a Cuba “, ha commentato il dignitario cubano nel riferirsi alle costruzioni che faranno diventare questo luogo la principale porta d’ingresso e d’uscita del commercio estero dell’isola, ha precisato oggi il quotidiano Granma.

Raul Castro ha conversato con Lula sull’importanza strategica di questo luogo, non solo per questa nazione caraibica ma per tutta la regione, ed ha fatto riferimento allo sviluppo degli investimenti del paese ed altri elementi dell’attualizzazione del modello economico cubano.

In dialogo con la stampa, l’ex mandatario brasiliano ha considerato che l’opera procede in modo straordinario.

Secondo il quotidiano, il finanziamento di questa opera è coperto parzialmente da un credito concesso dal governo del Brasile e la sua esecuzione appartiene all’Associazione Economica Internazionale costituita dall’impresa edile cubana Quality e la COI, del gigante sudamericano.

Ha detto che la futura stazione di container costituisce il centro a partire dal quale si svilupperà la Zona Speciale di Sviluppo ed avrà un’interconnessione con diverse aree dello sviluppo ed industrie, che si costruiranno nella zona, attraverso un’infrastruttura di strade, di ferrovie e di comunicazioni ad alte prestazioni.

Nello stesso modo ha ricordato che l’ampliamento del Canale del Panama nel 2015, implicherà un nuovo scenario per il commercio marittimo nel bacino dei Caraibi, nel quale si incrementerà l’uso delle navi mercantili Post Panamax.

Prima della fine di quest’anno, ha informato, comincerà a funzionare una parte delle istallazioni, tra cui sono inclusi i primi 700 metri del molo, mentre si continueranno i lavori della costruzione.

con informazioni di Prensa Latina

traduzione di Ida Garberi

Deja un comentario

Tu dirección de correo electrónico no será publicada. Los campos necesarios están marcados *

*