Artículos de Brasile

Notizie »

Una condanna politica

lula-una-condena-politica-580x330

È difficile leggere in modo diverso la sentenza del giudice Sergio Moro: è una condanna politica, che cerca di dare una frustata in più ad un paese che vive di soprassalti istituzionali da tre anni, in mezzo ad una severa crisi socioeconomica. Come caratterizzare altrimenti una condanna a 9 anni di prigione per colui che dirige tutte le inchieste presidenziali svolte per le elezioni del 2018? È una condanna politica, senza dubbio, per un appartamento sul quale non hanno nessuna prova (firma, contratto, trasloco, eccetera) che dimostri che sia dell’ex presidente, come è rimasto dimostrato nell’udienza, mesi fa.

Notizie »

Bolivia respinge di partecipare a manovre con gli USA nell’Amazzonia

MANIOBRAS

Bolivia ha respinto di partecipare alle manovre militari previste per novembre nella tripla frontiera del Brasile, Colombia e Perù, con la presenza dell’esercito degli Stati Uniti, come dichiarò oggi il ministro della Difesa, Reymi Ferreira. Gli esercizi denominati America Unita avranno luogo nello stato brasiliano dell’Amazzonia e, oltre ai paesi menzionati, potrebbero includere militari dell’Argentina, Panama e Canada.

Notizie »

Leonardo Boff: Brasile, il golpe di Stato parlamentare come assalto al bene comune

leonardo-boff

Il golpe è stato promosso (il 31 agosto 2016) dalle oligarchie danarose e antinazionali che hanno usato un parlamento da far vergogna per la mancanza di etica e di sentimento nazionale; con il golpe esse vogliono drenare la maggior fetta della ricchezza nazionale a proprio vantaggio. Questo è stato denunciato da nomi significativi come, fra gli altri, Luiz Alberto Moniz Bandeira, Jessé Souza, Bresser Pereira.

Notizie »

Non vogliono condannarmi, vogliono distruggere il progetto politico, denuncia Lula

Lula da Silva

L’ex presidente del Brasile Luiz Inacio Lula da Silva denunciò oggi che la caccia alle streghe giudiziale della quale è vittima da due anni non cerca di condannarlo, bensì cerca di distruggere il progetto politico che ha sempre rappresentato. “Le accuse false che mi hanno lanciato non avevano come obbiettivo esattamente la mia persona, bensì il progetto politico che rappresento insieme a milioni di cittadini: quello di un Brasile più giusto e con più opportunità per tutti”, sostenne Lula in un articolo pubblicato nel quotidiano Folha de Sao Paulo, con il titolo “Perché mi vogliono condannare”.

Notizie »

Lavoratori rurali brasiliani occupano il ministero del tesoro ed esigono Fuori Temer

brasil_vs_temer

Circa 2000 integranti dei movimenti sindacali e sociali legati all’agricoltura hanno occupato ieri la sede del ministero del tesoro e delle finanze come parte della Giornata di Lotte Unitarie e per esigere l’uscita del presidente Michel Temer. L’occupazione, anticiparono gli organizzatori, si estenderà fino al prossimo giorno 7, quando i manifestanti si sommeranno in questa capitale ad altre azioni a proposito del Giorno degli Esclusi.

Notizie »

Dilma Rousseff: lotterò instancabilmente per ristabilire la democrazia

Dilma-Rousseff-juicio-1

La presidentessa destituita del Brasile, Dilma Rousseff, ha fatto un appello oggi in una conferenza stampa all’unità ed all’intendimento di tutti i cittadini senza importare la loro adesione politica, ed assicurò che lotterà instancabilmente per ristabilire la democrazia nella nazione. “Esco dalla presidenza, so che non tradii né commisi nessun atto illecito. Esco con dignità caricando nel petto lo stesso amore per i brasiliani e le brasiliane (…) e la stessa volontà di lavorare per la nazione”, ricalcò l’ex mandataria.

Notizie »

Dilma in una lettera al popolo brasiliano: “Sono innocente”

dilma-rousseff-580x362

In una lettera aperta al popolo brasiliano, la presidentessa sospesa Dilma Rousseff affermò questo martedì di essere “innocente” e chiese al Senato che smetta con il processo di impeachment che potrebbe far terminare il suo mandato alla fine del mese. “Sarà necessario che il Senato chiuda il processo di impeachment, riconoscendo davanti alle prove irrefutabili che non c’è stato nessun crimine di responsabilità, che sono innocente”, segnalò Rousseff leggendo la lettera davanti alla stampa, nel Palazzo di Alvorada.

Notizie »

I Giochi Olimpici del “Fuori Temer”

michetemer

Era immaginabile. Lo stesso presidente golpista Michel Temer aveva detto che “era preparato per i fischi”. Ma non lo era. Tutti erano preparati, meno lui. Dovette vivere, durante tutto il giorno, le allegre manifestazioni a Copacabana ed in altri luoghi di Rio de Janeiro, grandi espressioni popolari di gente arrivata da varie parti del paese, ma anche di stranieri che si sono uniti ai brasiliani nell’unisono “Fuori Temer!”.

Notizie »

Una scarpina di cristallo per la Cenerentola dei Giochi di Rio

Dilma-Rousseff-con-la-antorcha-olímpica-580x326

“Immagina di dare una festa, lavori durante vari anni per la festa, monti tutte le condizioni, collochi l’illuminazione, parli alla stampa… Ed il giorno della festa qualcuno arriva, prende il tuo posto e si appropria della festa”, ha detto al quotidiano spagnolo El Mundo la stessa Dilma Rousseff ed aggregò “In questa storia dei Giochi, io sono la Cenerentola, l’invitano alla festa ma deve andare via prima, vive nelle ceneri.”

Notizie »

Agosto sarà decisivo per il Brasile

dilma-rousseff-580x362

Sembra che il destino del Brasile sia segnato dal mese di agosto. Abbiamo avuto la crisi ed il suicidio del presidente Getulio Vargas, nella decade degli anni ‘50. Dopo, nella decade degli anni ‘60, la rinuncia di Jânio Quadros e la crisi della legalità. Ora, la storia si ripete come una farsa: il Tribunale Supremo Confederale (STF) segnò per il giorno 29 agosto l’inizio della votazione finale sulla destituzione della presidentessa Dilma Rousseff, eletta in forma legittima e democratica dal 55% degli elettori brasiliani (54 milioni di voti).