Notizie »

L’Ecuador denuncerà entità medica degli USA per vendere DNA di indigeni

L'Istituto Coriell, secondo il Governo dell'Ecuador, ha venduto campioni genetici della tribù waorani alla scuola dell'Università di Harvard (USA). Foto: La Repubblica, Ecuador.

L'Istituto Coriell, secondo il Governo dell'Ecuador, ha venduto campioni genetici della tribù waorani alla scuola dell'Università di Harvard (USA). Foto: La Repubblica, Ecuador.

Il Governo ecuadoriano citerà davanti ad una corte internazionale un’entità medica degli Stati Uniti per vendere DNA degli indigeni amazzonici, secondo quanto ha informato il presidente dell’Ecuador, Rafael Correa.

“In coordinazione coi fratelli waorani stiamo studiando i migliori meccanismi per portare tutto questo davanti ai tribunali internazionali (…) non permetteremo che questo rimanga nell’impunità”, indicò Correa.

L’Istituto Coriell, secondo il Governo dell’Ecuador, ha venduto campioni genetici della tribù waorani alla scuola dell’Università di Harvard (USA)

Con la scusa di esaminare la salute di alcune persone, due statunitensi, tra questi un medico dell’industria petrolifera Maxus, hanno preso dei campioni di sangue a varie di loro tra 1990 e 1991. Approssimativamente, 3 mila indigeni risultarono colpiti dal commercio illecito.

Gli indigeni dicono di capire il valore del loro materiale genetico perché sono resistenti a molte malattie. Nonostante, Correa considera che vendere il DNA senza autorizzazione degli aborigeni è “rompere tutte le etiche.”

Da parte sua, il ministro de Patrimonio ecuadoriano, Maria Fernanda Espinosa, indicò che un comitato giuridico “sta analizzando quali sono le migliori vie per stabilire un processo legale contro l’Istituto Coriell e tutte queste istituzioni implicate”.
Queste entità “hanno attentato all’integrità ed al diritto della consultazione della popolazione waorani”, assicurò la funzionaria.

Nonostante, l’Istituto Coriell ha negato la vendita dei campioni di DNA del popolo indigeno ecuadoriano waorani.

Inoltre, l’Istituto Coriell spiegò che scientifici e funzionari di questa istituzione devono firmare un formulario che garantisca che i campioni non si useranno per l’elaborazione di un prodotto commerciale, né saranno ridistribuite ad altri investigatori.

preso da TeleSur

traduzione di Ida Garberi

Deja un comentario

Tu dirección de correo electrónico no será publicada. Los campos necesarios están marcados *

*