Notizie »

Cancelliere cubano sottolinea compromesso dei NOAL con pace mondiale

Il cancelliere di Cuba, Bruno Rodriguez Parrilla, sottolineò oggi il compromesso del suo governo e dei Paesi Non Allineati (NOAL) col mantenimento della pace globale, il disarmo e l’autodeterminazione delle nazioni.

Rodriguez ha fatto delle dichiarazioni ai giornalisti nell’aeroporto internazionale Iman Khomeini di Teheran, dove arrivò questo martedì per partecipare al segmento dei ministri di Relazioni Estere dei NOAL che si svolgerà oggi e domani.

Il titolare cubano segnalò che l’Iran assume un grande compito con la realizzazione di una conferenza di tale grandezza e descrisse il vertice come un fatto che gode di alta sensibilità mondiale.

Ha osservato che durante i dibattiti dei cancellieri si considereranno diverse questioni di attualità internazionale, a partire da decisioni adottate dagli Stati membri nella conferenza del movimento realizzata a L’Avana, nel 2006.

Oltre a Rodriguez, a Teheran, è presente anche il vice ministro cubano degli Affari Esteri Abelardo Moreno, che ha diretto il segmento degli esperti e funzionari, con enfasi nell’unità dei NOAL e la necessità di rendere più contundente il loro ruolo.

Moreno reiterò le posizioni storiche dell’isola antillana, una delle 25 nazioni fondatrici del movimento che nacque a Belgrado nel 1961, e rimarcò che è indispensabile chiudere le file in difesa dei diritti dei paesi in via di sviluppo.

In questo senso, ha affermato che bisogna preparare i documenti che si discuteranno ed approveranno i titolari degli Esteri prendendo in considerazione la complessa situazione internazionale attuale, che colpisce negativamente le condizioni di vita dei popoli, e l’egemonismo dell’Occidente.

con informazioni di Prensa Latina

traduzione di Ida Garberi

Deja un comentario

Tu dirección de correo electrónico no será publicada. Los campos necesarios están marcados *

*