Notizie »

La burocrazia degli USA risulta un metodo del bloqueo contro Cuba

Le autorità nordamericane implementano una serie di misure burocratiche che intorpidiscono il programma “Popolo a Popolo”, stabilito dal governo di Barack Obama nell’anno 2011.

Le nuove disposizioni complicano i viaggi tra gli Stati Uniti e Cuba. Ora, secondo le nuove norme del Dipartimento di Tesoro, i formulari per sollecitare il permesso per organizzare dei viaggi sull’Isola sono aumentati da sei a centinaia di pagine.

Dovuto a questa decisione, per rinnovare le licenze è necessario documentare in modo molto preciso ogni minuto dei viaggi messi in pratica nell’ultimo anno, per dimostrare che non si realizzarono attività di turismo regolare.

Un recente articolo pubblicato dal quotidiano Detroit Free Press rivelò che quasi nessuna delle organizzazioni con licenze dell’Ufficio di Controllo di Attivi Stranieri (OFAC) per patrocinare viaggi a Cuba hanno ricevuto i loro rinnovi.

Il quotidiano di Detroit aggiunge che molti dei viaggi che sono annunciati dalle differenti entità autorizzate sono sospesi o cancellati.

Jim Friedlander, presidente dell’Academic Arrangements Abroad a New York, un fornitore di servizi di viaggi, commentò che “lavoriamo con circa 30 organizzazioni differenti senza fini di lucro che hanno programmi a Cuba nei prossimi 12 mesi, ed il 100% di queste entità non hanno ricevuto il rinnovo delle licenze.”

Tra i gruppi che non hanno potuto rinnovare le loro licenze di viaggio a Cuba ci sono Harvard Alumni, il Museo Metropolitano di Arte, National Geographic, Cuba Insight ed il National Trust for Historic Preservation.

La periodica Detroit Free Press emerge che il sito web dell’Università di Harvard, con un viaggio a Cuba pianificato per il 27 dicembre, annuncia che è “sospeso in attesa del rinnovo della licenza.”

Il Museo Metropolitano eliminò temporaneamente il destino Cuba dalla sua lista di viaggi e National Geographic che realizzò 29 visite sull’isola con più di 700 persone durante il 2011, solo accetta elenchi di riserve senza deposito.

Insight Cuba ha sospeso tutti i viaggi alla Maggiore delle Antille previsti negli ultimi due mesi ed è in standby, in attesa del suo rinnovo della licenza, che è scaduta a giugno.

National Trust ha organizzato quattro viaggi a Cuba in questi ultimi mesi del 2012, ma afferma nel suo sito web che “è in attesa per il rinnovamento della licenza.”

Da parte sua, Jeff Braunger, direttore del programma per licenze di viaggi a Cuba del Dipartimento del Tesoro, ha rifiutato le accuse e commentò che sono state emesse circa 140 licenze.

“Stiamo facendo del nostro meglio per processare i primi solleciti ed i rinnovi delle licenze esistenti”, sottolineò Braunger.

con informazioni di Prensa Latina

traduzione di Ida Garberi

1 Comentario

Hacer un comentario
  1. giuseppe / viaggi

    Fanno veramente schifo,e questi sarebbero i paladini della democrazia,ma non fatemi ridere

    Responder     

Deja un comentario

Tu dirección de correo electrónico no será publicada. Los campos necesarios están marcados *

*