Notizie »

Senatore nordamericano afferma che gli USA sono disorientati nella loro politica verso Cuba

Jeff Bingaman

Jeff Bingaman

Jeff Bingaman, presidente di un influente comitato legislativo del Senato degli USA, affermò oggi che il suo paese è quello che è disorientato nella sua politica estera verso Cuba e che, a suo giudizio, è ora di ristabilire le relazioni diplomatiche con l’Isola.

Bingaman manifestò che è definitivamente già l’ora che Washington stabilisca relazioni diplomatiche con Cuba e di mettere fine al bloqueo della vendita di beni e servizi all’isola caraibica, ed a comprare i prodotti di questa nazione.

“Credo che abbiamo permesso che la nostra politica verso Cuba sia dettata dalla comunità cubano-americana in questo paese, invece devono dettarla gli interessi nazionali”, sottolineò in dichiarazioni ai giornalisti questo senatore che presiede il Comitato di Energia e Risorse Naturali del Senato.

Bingaman che dirige anche un sottocomitato sul commercio internazionale, reagì così a quello che considerò come l’isolamento degli USA su Cuba durante il VI Vertice delle Americhe, celebrato lo scorso fine settimana in Colombia.

Credo che noi siamo quelli che siamo disorientati dal resto delle Americhe su questo tema, e dovremmo cambiare la nostra politica, enfatizzò il politico democratico.

Indicò che il tema di Cuba ha avuto un gran peso nella politica nazionale durante le ultime cinque decadi ed, in questo senso, segnalò che è molto difficile che, con la vicinanza ai comizi generali del prossimo 6 novembre, il presidente Barack Obama o il suo eventuale rivale repubblicano prendano una posizione che offenda la comunità cubano-americana in Florida ed in New Jersey.

Come altri sostenitori del sollevamento del bloqueo contro Cuba, Bingaman ha insistito sul fatto che, in onore dell’interesse nazionale degli USA, il Governo di Washington deve cambiare la sua politica verso l’Isola.

Ma la maggioranza dei leader dell’esilio cubano, tra questi i legislatori di origine cubana in entrambe le camere del Congresso degli USA, si oppone al sollevamento del bloqueo contro Cuba.

“Credo che la gente che vuole vedere un cambiamento di Governo a Cuba dovrebbe favorire un cambiamento nella nostra politica. L’eliminazione del bloqueo precipiterebbe il giorno in cui avremo un governo distinto a Cuba”, puntualizzò Bingaman.

preso da www.cubadebate.cu

traduzione di Ida Garberi

2 Comentarios

Hacer un comentario
  1. Giorgio mariani / politicausasucuba

    sarebbe ora che si rendono conto dell’assurdità dell’embargo e della guerra mediatica su cuba

    Responder     
  2. Eddy Ruben / buonanotizia......

    che buono che ci sono qualcuno senatori in Stati Uniti che pensano……. é una buona notizia…………………

    Responder     

Deja un comentario

Tu dirección de correo electrónico no será publicada. Los campos necesarios están marcados *

*