Notizie »

Chavez in Miraflores: “Alla destra le daremo una bastonata memorabile”

Foto di David Fernandez EFE

Foto di David Fernandez EFE

Salutando una moltitudine congregata nel Palazzo di Miraflores in dimostrazione di solidarietà, il presidente del Venezuela, Hugo Chavez, affermò che l’unità del popolo è l’unico fatto che garantirà la pace nazionale.

“Si respira già la gran vittoria bolivariana del 7 ottobre”, ha detto in riferimento alle prossime elezioni presidenziali davanti a migliaia di seguaci concentrati di fronte al balcone del popolo, in appoggio al mandatario che approdò ieri sera al paese dopo avere compiuto per 21 giorni un processo di recupero medico per un’operazione a L’Avana, Cuba.

Il capo di Stato ha ringraziato in modo speciale il vicepresidente esecutivo Elias Jaua e tutto il gruppo ministeriale che è stato incaricato dei lavori governativi in questa nazione durante la sua assenza.

“Dopo il successo dell’intervento chirurgico della domenica 26 febbraio, io ho il compromesso di vivere per continuare a costruire la patria buona, la patria bella”, espose.

Riferendosi ai recenti attacchi dell’opposizione contro alcuni dei ministri e leader del Partito Socialista Unito del Venezuela (PSUV), vaticinò che “alla destra le daremo una bastonata memorabile.”

Parafrasando Don Chisciotte, ha detto “che la destra attacchi è un bene. Se abbaiano i cani è perché continuiamo a cavalcare. Continuiamo ad avanzare!.”

Assicurò che “la bastonata che daremo alla destra venezuelana è la più grande a livello elettorale che si sia data nella storia.”

Chavez ha riconosciuto che l’amore e l’unità nel popolo sono cresciute e su questa base sollecitò a neutralizzare le zone d’odio trincerate in alcuni settori nazionali oppositori.

Enfatizzò che il Governo lavora per tutti i venezuelani, specialmente i più bisognosi.

con informazioni di Prensa Latina

traduzione di Ida Garberi

Deja un comentario

Tu dirección de correo electrónico no será publicada. Los campos necesarios están marcados *

*