Notizie »

Ahmadinejad condivide posizioni con Fidel Castro e Raul Castro

Il presidente iraniano, Mahmoud Ahmadinejad, sottolineò le coincidenze di posizioni in materia regionale ed internazionale col suo omologo Raul Castro ed il leader della Rivoluzione cubana, Fidel Castro.

Abbiamo posizioni comuni rispetto a molti temi regionali ed internazionali, affermò Ahmadinejad in dichiarazioni ai reporter poco prima di viaggiare verso l’Ecuador, il quarto scalo di un viaggio latinoamericano che lo portò anche in Venezuela ed in Nicaragua.

“Le nostre posizioni sono uguali, molto vicine, siamo stati, siamo e saremo buoni amici e continueremo ad appoggiarci reciprocamente” ha aggiunto lo statista, che dialogò sia con Fidel Castro che con Raul Castro.

“Ho avuto una buonissima riunione con Fidel Castro. Tentiamo di parlare molti temi, è stato motivo di grande allegria vederlo in buona salute”, ha affermato il visitatore in compagnia del suo omologo cubano, che è andato all’aeroporto internazionale José Martí per salutarlo.

“Mi sono reso conto che Fidel segue tutti i temi regionali, mondiali, internazionali in dettaglio”, ha aggiunto.

Parlando delle relazioni tra Teheran e L’Avana che definì amichevoli e storiche, Ahmadinejad ha affermato che entrambi i paesi stanno nello stesso fronte lottando, con lo scopo di rivendicare i diritti dei popoli.

Si impegnò a dare seguito a temi pendenti nell’agenda bilaterale, compresi i temi economici, di investimenti, commerciali e culturali.

“Con Raul Castro abbiamo parlato di temi regionali, bilaterali ed internazionali, in un’atmosfera piena di amicizia e cordialità”, ha dichiarato.

“Abbiamo conversato anche sugli attuali avvenimenti in Medio Oriente, in maniera positiva e dettagliata”, sottolineò lo statista, che ha affermato in chiaro spagnolo prima di salire sull’aeronave e salutare il suo anfitrione Evviva, viva Cuba.

Interrogato dai giornalisti sui risultati della visita, Raul Castro rispose che discussero ed analizzarono molti temi durante l’incontro.

con informazioni di Prensa Latina

traduzione di Ida Garberi

Deja un comentario

Tu dirección de correo electrónico no será publicada. Los campos necesarios están marcados *

*