Notizie »

L’Iran reclamò il dossier: gli USA usano lo stesso metodo di Hitler

Bandiera Iraniana

Bandiera Iraniana

L’Iran reclamò oggi agli Stati Uniti il dossier sulla persona accusata di partecipare ad un presunto complotto terrorista della Repubblica Islamica ed ha fatto notare che Washington utilizza lo stesso sistema che Adolf Hitler per la diffusione di informazioni false.

Il cancelliere iraniano, Ali Akbar Salehi, ha detto che Teheran “è disposto ad esaminare qualunque caso, perfino se si tratta di qualcosa di falso”, riferendosi all’accusa sulla pianificazione di un complotto terrorista.

“Abbiamo chiesto agli Stati Uniti che ci consegnino le informazioni sulla persona arrestata affinché possiamo indagare il suo passato. L’Iran rispetta i suoi compromessi internazionali e difenderà i suoi diritti nella cornice delle leggi”, manifestò il ministro in dichiarazioni riportate dall’agenzia Isna.

Il dossier si riferisce a Manssor Arbabsiar, arrestato per un presunto complotto contro l’ambasciatore saudita a Washington, Adel Al-Jubeir.

Salehi ha fatto notare che “gli Stati Uniti usano lo stesso metodo di Hitler, secondo il quale se vuoi dire una bugia, devi dirla a voce alta, ripeterla e mobilitare la gente.”

Il cancelliere sostenne che “l’Iran non ha fatto nulla contro le sue relazioni internazionali” ed ha affermato che l’accusa è stata costruita “per creare discordia tra i paesi della regione.”

“Noi non siamo gli ipocriti, non appoggiamo il terrorismo per poi alzare la bandiera dell’antiterrorismo”, ha concluso il ministro.

traduzione di Ida Garberi

preso da www.cubadebate.cu

Deja un comentario

Tu dirección de correo electrónico no será publicada. Los campos necesarios están marcados *

*