Notizie »

Gheddafi qualifica come farsa la situazione libica e promette resistere

Muamar El Gheddafi qualificò oggi come una farsa la situazione creata in Libia ed assicurò che i bombardamenti della NATO non dureranno, perché il modello di governo popolare che è stato creato non può essere abbattuto.  In un nuovo messaggio di audio da un luogo sconosciuto della Libia diffuso dal canale siriano Ar Rai, Gheddafi elogiò la resistenza dei suoi seguaci di fronte alle forze ribelli che sono appoggiate dagli attacchi della NATO.

“Quello che sta succedendo nel paese è solo una farsa, grazie ai bombardamenti aerei che non dureranno per sempre”, rimarcò per poi aggregare che non si rallegrino né credano che il Governo è stato abbattuto e che un altro si impone con attacchi aerei e marittimi.

Sottolineò che il sistema politico in Libia (governo delle masse o Jamahiriya) è basato nel potere del popolo ed è impossibile che venga abbattuto oltre al fatto che l’alleanza atlantica non potrà perpetuare qui le sue operazioni.

La nuova allocuzione del dirigente coincise con le sconfitte propinate agli insorti dell’auto-nominato Consiglio Nazionale di Transizione (CNT) da civili armati e militari che gli sono leali a Bani Walid e Sirte, la sua città natale.

Portavoci militari del CNT assicurarono oggi, tuttavia, che una denominata Brigata Scudo del Deserto, appoggiata dalla NATO, ha occupato l’aeroporto ed un quartiere della città oasi di Sabha, 650 chilometri al sud di Tripoli, nella zona che conduce alla frontiera con il Niger.

La coalizione militare occidentale confermò questo martedì che aveva bombardato a Sabha due sistemi di missili, due installazioni di radar militari aerei e tre di missili terra-aria negli ultimi giorni, oltre ad un veicolo blindato e piattaforme lanciarazzi a Sirte.

Secondo la NATO, i suoi aeroplani hanno abbattuto sei mitragliatrici antiaeree ed un centro di comando e controllo nei villaggi di Waddan e Hun, oltre ad un’altra installazione simile nelle vicinanze di Bani Walid.

(Prensa Latina)

Deja un comentario

Tu dirección de correo electrónico no será publicada. Los campos necesarios están marcados *

*