Artículos de Fidel riflessioni

Fidel riflessioni »

La Pace Mondiale Pende Da Un Filo

La Pace Mondiale Pende Da Un Filo

Ieri ho avuto il piacere di conversare serenamente con Mahmoud Ahmadinejad. Non lo vedevo dal settembre del 2006, più di cinque anni fa, quando visitò la nostra Patria per partecipare al XIV Vertice del Movimento dei Paesi Non Allineati, che si svolse a L’Avana e in cui si elesse per la seconda volta Cuba come presidente di questa organizzazione per il tempo stabilito di tre anni.

Fidel riflessioni »

IL MIGLIOR PRESIDENTE PER GLI STATI UNITI

IL MIGLIOR PRESIDENTE PER GLI STATI UNITI

Una nota agenzia europea di notizie ha riportato l’altro ieri da Sydney, in Australia, che “Un gruppo d’investigatori australiani dell’Università del Nuovo Galles del Sud ha annunciato la creazione di un cavo elettrico dieci mila volte più sottile di una capello, con la stessa capacità di conduzione elettrica di un cavo di rame tradizionale”.

Fidel riflessioni »

LA MARCIA VERSO L’ABISSO

LA MARCIA VERSO L’ABISSO

Non è questione di ottimismo o pessimismo, sapere o ignorare cose elementari, essere responsabile o no degli avvenimenti. Quelli che pretendono ritenersi politici dovrebbero essere lanciati all’immondezzaio della storia, quando, come regola, in quest’attività ignorano tutto o quasi tutto che ce n’è in rapporto.

Fidel riflessioni »

Cinismo Genocida (Seconda ed ultima parte)

Cinismo Genocida (Seconda ed ultima parte)

Per dare un’idea del potenziale dell’URSS nei suoi sforzi per mantenere la parità con gli Stati Uniti in questa sfera, basta segnalare che nel 1991, quando avvenne la sua disintegrazione, in Bielorussia erano presenti 81 testate nucleari, in Kazakistan 1.400 ed in Ucraina circa 5.000, che passarono alla Federazione Russa, unico Stato capace di sostenere il loro immenso costo, per poter conservare l’indipendenza.

Fidel riflessioni »

Cinismo Genocida (Prima Parte)

Cinismo Genocida (Prima Parte)

Nessuna persona saggia, in particolare coloro che hanno avuto accesso alle conoscenze elementari che si acquisiscono in una scuola primaria, può trovarsi d’accordo che la nostra specie, in particolare i bambini, gli adolescenti o i giovani, siano privati oggi, domani e per sempre del diritto di vivere. Nella loro arrischiata storia, non è mai successo agli esseri umani, persone dotate d’intelligenza, di conoscere una simile esperienza. Mi sento in dovere di trasmettere a chi si prende il disturbo di leggere queste riflessioni il criterio che tutti, senza eccezione, siamo obbligati a creare una coscienza sul rischio che l’umanità sta correndo inesorabilmente verso una catastrofe definitiva e totale, quale conseguenza delle decisioni irresponsabili di politici a cui il caso, più che il talento o il merito, ha posto nelle mani il destino dell’umanità.

Fidel riflessioni »

La schiacciante vittoria di Daniel e del FSLN

La schiacciante vittoria di Daniel e del FSLN

Domenica 6 novembre, 72 ore fa, si è svolta un’elezione politica nella quale Daniel Ortega e il FSLN del Nicaragua hanno ottenuto una schiacciante vittoria.
Il caso ha voluto che l’atro giorno fosse il 94º anniversario della gloriosa Rivoluzione Socialista Sovietica. Pagine eterne della storia sono state scritte da operai, contadini e soldati russi e il nome di Lenin brillerà sempre tra gli uomini e le donne che sognano un destino giusto per l’umanità.

Fidel riflessioni »

La Riunione del G-20

La Riunione del G-20

Si tratta di una riunione tra i grandi produttori di macchinari ed articoli industriali ed i grandi fornitori di materie prime che, dopo la conquista, furono per cinquecento anni colonie europee e nell’ultimo secolo le hanno rifornite di prodotti agricoli, di minerali e di risorse energetiche, vittime di uno spietato scambio disuguale.

Fidel riflessioni »

Il ruolo genocida della NATO (Quinta parte)

Il ruolo genocida della NATO (Quinta parte)

“Come alcuni conoscono, nel settembre del 1969, Muammar Al-Gheddafi, un militare arabo beduino di peculiare carattere e ispirato alle idee del leader egiziano Gamal Abdel Nasser, promosse nel seno delle Forze Armate un movimento che fece cadere il Re Idris I della Libia, un paese desertico quasi nella sua totalità e con una scarsa popolazione, situato al nord dell’Africa, tra la Tunisia e l’Egitto.”

Fidel riflessioni »

Le gesta di Guadalajara

Le gesta di Guadalajara

Faccio una breve pausa nelle mie analisi politiche per dedicare questo spazio alle gesta degli sportivi cubani nei sedicesimi Giochi Sportivi Panamericani. I Giochi Olimpici e le competizioni sportive internazionali che girano intorno a questi, e che tanto attirano l’attenzione di migliaia di milioni di persone, hanno una bella storia che non merita di essere dimenticata nonostante siano stati oltraggiati.

Fidel riflessioni »

IL RUOLO GENOCIDA DELLA NATO (quarta parte)

IL RUOLO GENOCIDA DELLA NATO (quarta parte)

“A differenza di quello che accade in Egitto e Tunisia, la Libia occupa il primo posto nell’Indice di Sviluppo umano in Africa ed ha la più alta speranza di vita del Continente. L’educazione e la salute ricevono una speciale attenzione dallo Stato. Il livello culturale della sua popolazione è senza dubbi più alto. I suoi problemi sono di altro carattere. […] Il paese necessita di abbondante forza lavoro straniera per realizzare ambiziosi piani di produzione e sviluppo sociale.”